Lo psico-blog

Essere madri oltre al limite

89792814_picture" alt="Essere madri oltre al limite - il parere dell'esperto" title="Essere madri oltre al limite - il parere dell'esperto" />
© Getty Images


Sto osservando sempre più spesso in terapia come la funzione materna possa essere prolungata nel tempo oltre misura, o con modalità scorrette, creando una forte dipendenza nei figli e impedendogli di crescere come individui separati. E’ quando la madre si preoccupa di ogni cosa, quando cerca di evitare ai figli dolori o sofferenze a ogni costo, quando si fa paladina di una causa per il figlio, rivendicando giustizia. E’ sorprendente vedere come questi comportamenti, archetipici, innati, assolutamente necessari nell’arco della crescita, siano ancora troppo spesso i soli attuati dalle figure materne, specie in Italia, fino a quando i figli sono ormai adolescenti e perfino adulti, in senso anagrafico e biologico. Non è spesso presente la volontà di insegnare un senso di autonomia e autosufficienza, di stimolare l’istinto di esplorazione del mondo, di supportare le scelte con la vicinanza e non con l’imposizione, di un’idea o di un progetto. E se i figli, così, infantilizzati, fanno fatica a disegnare il perimetro della propria personalità, le madri rifiutano di vedere la quota di aggressività nei confronti di chi amano, di esercitare il controllo e alimentare un attaccamento morboso, andando così ad esaurire le loro energie fisiche e psichiche non sapendo sottrarsi a questi meccanismi, fino a giungere a volte alla depressione, in nome di un amore materno tanto illimitato quanto pernicioso.

Per saperne di più:

 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato
Scrivi un commento
Nickname :
Il tuo commento *
Codice * :
* Campi obbligatori
kvmUDugrhwuAMlDKqSf, 16 maggio 2011 02:26 Allerta questo commento

Good to see a tanlet at work. I can’t match that.


Cerca

Newsletter