Home  
  
  
    Il trattamento farmacologico
Cerca

Gli antidepressivi
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Antidepressivi: come si svolge il trattamento?

Nel trattamento della depressione, l'uso di antidepressivi fa appello a regole precise. Durata dell’assunzione, scelta della molecola, valutazione dell’efficacia... Doctissimo ti propone una breve guida.

Il trattamento farmacologico
© Getty Images

Secondo gli studi epidemiologici, la maggioranza dei pazienti depressi viene presa in carico da un medico generico. Il 70-75% delle prescrizioni di antidepressivi (Zarifian 1996) è erogata da questi medici.

L'uso degli antidepressivi durante la depressione

Il buon uso degli antidepressivi necessita una relazione seguita con il medico. La durata di trattamento all’inizio è mediamente di due mesi per ottenere la scomparsa dei sintomi. Dopo la scomparsa dei sintomi depressivi segue un trattamento di consolidamento della durata media di quattro mesi. La posologia consigliata è generalmente la stessa di quella della fase d'attacco.
Il trattamento di prevenzione delle recidive è previsto per le persone a rischio, e si può ricorrere alle diverse psicoterapie.

Come si può valutare l'efficacia del trattamento?

All’inizio del trattamento, il medico valuta i cambiamenti dopo un minimo di tre settimane di trattamento a posologia attiva. È il periodo necessario prima di concludere che il farmaco è risultato inefficace,  e per prevedere dunque un cambiamento terapeutico.
La valutazione dell’effetto a lungo termine deve tener conto di diversi criteri. Frequenza, durata e intensità degli episodi depressivi, qualità e durata degli intervalli liberi... Un antidepressivo sarà considerato efficace se modifica uno o più di questi cinque parametri.

In che modo il medico sceglie il tipo di antidepressivo?

Non esistono oggi farmaci specificamente destinati ad un tipo di depressione o un altro. I criteri di scelta del medico tengono conto di:

  • proprietà sedative, psicostimolanti o neutre di ogni specialità;
  • controindicazioni, effetti collaterali e associazioni farmacologiche rispetto a un dato paziente;
  • facilità di impiego dei farmaci disponibili.

Il problema dell’osservanza

L'osservanza del trattamento è uno degli elementi determinanti per il miglioramento dello stato di salute del malato. Studi recenti dimostrano che una prescrizione su due non viene seguita. Le cause sono molto diverse:

  • disturbi dell’attenzione;
  • sensazioni di scoraggiamento e incurabilità;
  • sottostima, ovvero la negazione della malattia;
  • sfiducia nei confronti del trattamento (timore di dipendenza, timore di trattamento a vita, timore di farmaco "noioso", posizione di sfida).

L'abbandono del trattamento a causa del miglioramento dello stato clinico è molto frequente nei pazienti depressi. Per questo motivo risulta indispensabile continuare il trattamento, anche quando i sintomi sembrano essere scomparsi.

In ogni caso, non bisogna dimenticare che gli antidepressivi non sono che un aspetto del trattamento, che comporta altre misure terapeutiche (psicoterapie interpersonali, psicoterapie comportamentali, ecc.).

Louis Asana

Commenta
20/10/2012
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?