Home  
  
  
    Depressione e sonno
Cerca

Sintomi della depressione
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Depressione e sonno: le relazioni pericolose

La depressione e il sonno sono intimamente legati. I problemi di insonnia e di risveglio sono spesso i sintomi di un episodio depressivo. Infatti, le preoccupazioni impediscono di dormire. Scopriamo insieme le relazioni tra pensieri neri e notti in bianco.

Depressione e sonno
© Getty Images

Soffri di disturbi del sonno? Avverti stanchezza? E se fosse depressione?

Il sonno, prima vittima della depressione

La salute mentale e il sonno sono strettamente legati. Non appena sopraggiunge un problema psichico, le notti sono disturbate. E questo è particolarmente vero per la depressione. La sindrome depressiva provoca generalmente un risveglio precoce: la persona si sveglia molto presto, a volte addirittura alle tre del mattino! Si gira e si rigira nel letto, rumina una serie di pensieri negativi e, in generale, finisce per ritrovare il sonno... quando si deve alzare.
L'importante è identificare questo problema come uno dei sintomi della depressione. Perché molti sono i medici che trattano specificamente questi problemi del sonno, in particolare, mediante l'utilizzo di sonniferi, senza affrontare la causa reale, ovvero la depressione.
In compenso, se la depressione è identificata e presa in carico, il trattamento delle sue conseguenze come l'insonnia, può essere considerato in modo complementare.

La stanchezza, sintomo di un episodio depressivo

La stanchezza è un altro sintomo ben noto della depressione. Non è solo qualcosa di fisico (mancanza di energia, sonnolenza...) ma anche di psicologico: mancanza di brio, diminuzione della motivazione nel lavoro, ma anche nel tempo libero...
È quindi possibile riscontrare legami importanti tra la sindrome depressiva e la fibromialgia, malattia che si manifesta con una stanchezza intensa, disturbi del sonno e dolori. Alcuni specialisti sottolineano che questo problema, in realtà, potrebbe essere solo una forma di depressione particolare.

Depressione stagionale e sonno

La depressione stagionale è anche nota per il suo impatto sui disturbi del sonno. Si manifesta con una stanchezza mattutina, addirittura dopo 12 ore di riposo! La soluzione consiste, quindi, in cure di fototerapia (o luminoterapia), da effettuare di proposito la mattina per fare il pieno di energia luminosa. Nota bene: si parla sempre più spesso dei famosi risvegli di "luce dell'alba", che permetterebbero un risveglio naturale e un'esposizione intensa alla luce fin dal mattino. Tuttavia, non esistono studi scientifici che siano ancora giunti a confermare il loro ruolo nell'abbassamento dell'umore durante la stagione invernale.

Antidepressivi e sonno

Attenzione anche a interrompere il trattamento con farmaci antidepressivi dopo una depressione: in alcuni casi, possono intervenire disturbi del sonno.
L'interruzione deve sempre avvenire in modo graduale. Chiedi un parere al tuo medico curante, che potrà orientarti nella gestione di questi disturbi. Per ritrovare nel contempo il sonno e il sorriso!

 

Alain Sousa

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?