Home  
  
  
    Il wedding blues
Cerca

Tipi di depressione
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Matrimonio e depressione: il post wedding blues

Organizzare e vivere uno dei giorni tra i più belli della vita è molto stressante ma la fatica viene presto ripagata da un vortice di sentimenti d’amore destinato (si spera) a durare nel tempo. Una volta che la routine matrimoniale entra in gioco si fa strada quello che è stato definito post wedding blues, ovvero la depressione post nozze. Di cosa si tratta? Chi ne viene colpito?

Il wedding blues
© Getty Images

Che cos’è il post wedding blues?

La depressione post matrimoniale è un fenomeno che colpisce il 10% della popolazione femminile nel periodo subito dopo le nozze; il momento della vita in cui ci si aspetta di essere più felici si trasforma quindi in un periodo buio, in cui lacrime e tristezza la fanno da padroni. Ristabilire un ordine vivibile tra viaggio di nozze, regali, ringraziamenti e pagamenti può diventare un inferno che oscura la gioia di aver sposato il tanto atteso principe azzurro. Il dubbio di aver fatto una sciocchezza è dietro l’angolo, così come il terrore di aver preso un impegno così importante senza davvero esserne convinte. Alcune credono di non poter mai più essere felici perché il culmine della felicità è stato già raggiunto al momento del sì, lo sconforto si fa strada inesorabilmente nelle giornate che scorrono lente, accompagnate magari dal terrore che col tuo lui entrerete nell’odiosa quotidianità delle vecchie coppie sposate. Il post wedding blues ha inizio solitamente al rientro dal viaggio di nozze, altro evento che scatena nostalgia perché vissuto come “il viaggio dei sogni” ovviamente irripetibile. Per non parlare poi dell’ansia da mutuo o dell’aspettativa dei suoceri o dei genitori sull’argomento “regalateci un bel nipotino”, elementi questi che metterebbero a dura prova anche il più spensierato dei caratteri.

Come vivono i mariti la depressione post matrimoniale?

Il post wedding blues è un fenomeno che colpisce prevalentemente le donne che mostrano una maggiore fragilità in questo momento di transizione psicologico e fisico: i mariti si trovano spesso spiazzati dallo stato emotivo delle loro compagne, ignari del motivo per cui un evento così felice sia in grado di turbare le loro neo consorti. Inoltre, le donne affermano di sentirsi a disagio a parlare della loro condizione, mettendo il partner in una condizione non semplice. Sfogarsi con le amiche è una prerogativa femminile ma in questo caso è utile anche aprirsi col partner, se non altro perché vive in prima persona lo stato emotivo della donna. Molte di esse affermano di non sentirsi a proprio agio a mostrare sentimenti di malinconia e ansia nel momento in cui tutti coloro che le circondano si aspetterebbero di vederle al settimo cielo. Facile prevedere come dei sentimenti depressivi e l’incapacità di comunicare col mondo generi uno stato psicologico ancora più soffocante, sotteso inoltre alla convinzione di non essere capite dai propri cari. Alcune testimonianze di mariti di donne affette dal post wedding blues affermano di essere rimasti stupiti nel vedere la propria moglie in preda alle lacrime nei primi mesi di matrimonio: fortunatamente, molti di essi hanno reagito con comprensione, cercando di alleviare le sofferenze della partner attraverso l’ascolto.

Il post wedding blues è pericoloso?

Dipende. Sentire la nostalgia nei confronti della giornata tra le più belle di tutta una vita è normale: ogni ragazza immagina il giorno in cui pronuncerà il fatidico sì al suo principe, così come sogna di vivere per sempre felice e contenta col suo lui, come nelle migliori favole. Ripensare alla felicità di quel giorno e alla festa con amici e parenti, venuti per celebrare la vostra gioia, può causare una leggera tristezza che però dovrebbe scomparire in breve tempo. Se invece a distanza di mesi la malinconia non ha nessuna intenzione di sloggiare, è forse il caso che tu chieda aiuto ad uno specialista perché la situazione potrebbe essere più grave di quello che credi. Sebbene la paura di iniziare una nuova fase della tua vita è del tutto normale, rischi di perdere il controllo della situazione e ritrovarti con un problema ancora più grande e difficile da gestire.

Come liberarsi dalla depressione post matrimoniale?

A livello psicologico, è comprensibile essere colpiti da una crisi d’identità conseguente al cambio dallo status di single a quello di moglie, mutamento di cui ci si rende davvero conto una volta che il caos prematrimoniale è passato e non si ha più a che fare con preparativi e addobbi. Nella società odierna il matrimonio rimane ancora una tappa importante nella vita di una donna adulta e l’investimento emotivo di ognuna è tuttora molto alto; ritrovarsi catapultate nella realtà, con tutti i problemi che essa comporta, non è facile, soprattutto perché molte neo coppie si trovano ad avere a che fare con un budget agli sgoccioli per le spese sostenute nell’organizzazione della cerimonia. Tutto questo alimenta uno stato di agitazione che non risparmia coloro che sono più sensibili all’argomento. Tieni a mente che più è alta l’aspettativa creata nei confronti del matrimonio, più è probabile che ti cada vittima di ansia, stress e psicosi una volta che l’evento si concretizza.

Come noto, il tempo cura qualsiasi male e, a meno che non ci si ritrovi dopo un anno a soffrirne, il post wedding blues è destinato a scomparire da solo. Affetto, pazienza e comprensione sono gli elementi chiave per liberarsi da questo tipo di depressione: chiedi aiuto a chi ti ama e vedrai che la vita matrimoniale ti riserverà molte gioie. La felicità è dietro l’angolo!

Commenta
20/12/2011

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Psicologia

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?