Home  
  
  
    L'ansia e la depressione
Cerca

L'ansia e gli attacchi di panico
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Combattere l'ansia per prevenire la depressione

Quando l'ansia è troppa, può ostacolare la quotidianità: occorre pertanto instaurare un trattamento adatto. Inoltre, l’ansia generalizzata potrebbe in certi casi porre le basi per una depressione. Un motivo in più per combatterla.

L'ansia e la depressione
© Getty Images

L’ansia la conosciamo tutti. Essa è talvolta necessaria e può essere benefica, permettendoci di restare sempre vigili, aumentando la nostra capacità di reagire in modo adatto a certi eventi. In compenso, quando diventa un vero fastidio nella vita quotidiana, l’ansia può essere nefasta: le persone affette da disturbi ansiosi generalizzati hanno difficoltà di inserimento sociale o professionale e possono avere la tendenza a isolarsi. 

Ansia o depressione?

L’ansia e la depressione sono due disturbi non sempre facilmente distinguibili e che molti tendono a confondere. In effetti, alcuni segni sono comuni a questi due disturbi, come la tensione interiore, i disturbi della memoria, i disturbi del sonno. Inoltre, ansia e depressione sono spesso associate.

Tuttavia ansia e depressione sono due nozioni ben distinte. Il depresso non ha aspettative, ha la tendenza a svalorizzarsi e le sue idee sono piuttosto rallentate, il che infastidisce la sua concentrazione. Si risveglia alla mattina già stanco, e la sua fatica tende a diminuire nella giornata. Se soffre di insonnia, è piuttosto verso il mattino.

Il paziente affetto da disturbo ansioso generalizzato, al contrario, ha enormi aspettative, ma queste aspettative generano angoscia. È inquieto, ansioso, ipervigilante e avverte una fatica significativa. Allo stesso modo, fa fatica ad addormentarsi perché rimugina tutti gli eventi della giornata. Infine, il disturbo ansioso depressivo tocca persone piuttosto più giovani che non la depressione.

Del resto, la comparsa di insonnie mattutine in un soggetto ansioso è un segno sicuro di passaggio alla depressione.

Dall’ansia alla depressione

Per alcuni ricercatori, ansia e depressione si basano sugli stessi meccanismi. Questi due disturbi avrebbero una stessa origine: un disturbo delle regolazioni ormonali, dovuto a un eccesso di stress. L’esposizione troppo prolungata a eventi stressanti comporterebbe una secrezione eccessiva del cortisolo, prima di tutto responsabile di manifestazioni d’ansia prolungate, seguite da uno stato depressivo, con riduzione della percentuale di serotonina al livello del cervello.

Se questo modello è valido, è logico concludere che uno dei modi di prevenire la depressione è trattare l’ansia, specialmente con certi antidepressivi recenti, efficaci nel trattamento di questi due disturbi. Nell’attesa che questa ipotesi venga verificata, rimane il fatto che l’ansia, quando esce dai limiti normali, possa rivelarsi uno vero e proprio fastidio che occorre trattare.

Dott.ssa Marine Olivier

Commenta
29/10/2012
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?