Home  
  
  
    L'ansia è ereditaria?
Cerca

L'ansia e gli attacchi di panico
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'ansia è ereditaria?

Un gene potrebbe essere in parte responsabile degli attacchi di panico. Secondo i lavori di un’équipe di ricercatori dell’Università dell’Ohio, le persone con una variazione particolare del gene regolatore della serotonina sarebbero più predisposte a sviluppare sentimenti di ansia e paura.

L'ansia è ereditaria?
© Getty Images

Gli attacchi di panico e di ansia fanno parte dei disturbi psicologici più diffusi: riguardano dal 5 al 10% della popolazione adulta. Sotto questo termine generico si nascondono crisi di angoscia, fobie o disturbi ossessivi compulsivi. Ogni individuo vi risponderà in modo diverso. Benché misteriose, le origini di questi disturbi chiamano in causa fattori biologici, ambientali e genetici, in particolare quei fattori che controllano i cambiamenti biochimici all’interno del cervello.

Sintomi degli attacchi di panico

I sintomi degli attacchi di panico variano a seconda degli individui e a seconda dei momenti:

  • Paura, angoscia, apprensione
  • Sensazione di fiato corto o di soffocamento
  • Palpitazioni o accelerazione del ritmo cardiaco
  • Incubi
  • Sudore
  • Disturbi ossessivi compulsivi
  • Mani umide o gelate
  • Sensazione di strangolamento
  • Nausea o disturbi addominali
  • Vampate di calore
  • Incapacità di mantenere la calma
  • Sensazione di formicolii ai piedi e alle mani

La maggior parte delle volte questi disturbi compaiono senza ragione: i sentimenti di panico sono curiosamente dissociati da eventi traumatici. Tuttavia possono essere molto invalidanti per la persona colpita e per coloro che la circondano. I trattamenti consigliati vanno dalla terapia comportamentale alle tecniche di rilassamento (leggi i nostri articoli sullo stress), ai trattamenti medici che tendono a correggere gli squilibri biochimici.

Il gene dell'ansia

Con il compito di regolare la serotonina (un neurotrasmettitore), il gene 5-HTT è sospettato di avere un ruolo nella comparsa degli attacchi di panico. Le persone che hanno mostrato un sentimento di paura più pronunciato presentano tutte una variazione di questo gene (chiamato allele L). Tale variazione comporta una cattura più rapida da parte del cervello di questo neurotrasmettitore, rendendolo così meno disponibile. Si pensa che una carenza di serotonina sia legata allo sviluppo di disturbi psicologici, anche se tali problemi sono complessi e sono la conseguenza di più fattori.

Nello studio condotto dal dott. Brad Schmidt (leggi l’intervista), 72 persone tra uomini e donne sono state suddivise in base ai tipi di gene 5-HTT (allele L et allele S). Per questo studio a ogni partecipante è stato chiesto di aspirare con la bocca due boccate d’aria contenenti una aria compressa, l’altra un miscuglio di diossido di carbonio e ossigeno, che dava la momentanea sensazione di soffocare, il tutto a dieci minuti di distanza l’una dall’altra.

Quest’ultima esperienza, nei pazienti con forme L del gene 5-HTT, ha provocato sentimenti di ansia molto più acuti che nei portatori dell’altra forma (allele S).

Tuttavia, è certo che un solo gene non può spiegare un fenomeno così complesso come l’ansia. L’autore di questi lavori, del resto, non ha questa pretesa. Secondo lui, sono molti i geni che interagiscono nella comparsa dei disturbi psichici. La combinazione di particolarità genetiche e tratti psicologici, però, è il modo migliore per prevedere la comparsa di disordini psicologici.

David Bême 

Commenta
05/08/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?