Home  
  
  
    Come vincere la paura dell'acqua?
Cerca

Fobie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come vincere la paura dell'acqua?

Estate non rima sempre con sole, spiaggia, bagni e relax. In effetti, per chi ha paura dell'acqua, l'arrivo dell'estate è spesso l'inizio di un lungo incubo. Qualche consiglio per non passare l'estate sotto l'ombrellone.

Come vincere la paura dell'acqua?
© Getty Images

Come tutti gli anni, con l'arrivo dell'estate le riviste non parlano d'altro: costumi da bagno, spiaggia e creme solari. I tuoi amici pianificano già le vacanze al mare. Per te è un incubo che ricomincia, perché ti prende il panico all'idea di mettere un piede in acqua o di avvicinarti soltanto. Eppure, puoi curare questa fobia! Prima di cambiare la meta delle tue vacanze, comincia col leggere i nostri piccoli consigli per familiarizzarti nuovamente con questo elemento.

Avete detto fobia?

La fobia è una paura irragionevole di un oggetto o di una situazione. All'origine, c'è spesso un trauma o una situazione sentita come traumatica durante l'infanzia, ma può anche apparire dopo un incidente in età adulta. È perfettamente possibile conviverci, finché ti sarà possibile evitarla e non ti disturba nella vita di tutti i giorni. Ma quando i comportamenti di allontanamento non bastano più e la tua vita quotidiana ne soffre, bisogna prendere il toro dalle corna.

Risali alla fonte del tuo malessere

È inutile sforzarti di affrontare l'acqua da solo, se non ti senti capace di farlo. Ciò non farebbe altro che aumentare la tua angoscia e non ti permetterà di risolvere il problema di fondo. Procedi per tappe successive: Comincia provando a capire le ragioni del tuo malessere. Pensa a tutto ciò che potrebbe esserne all'origine, e cerca di ricordare una situazione in rapporto all'acqua, che avrebbe potuto lasciarti il segno… Probabilmente, non la troverai subito, né da solo, ma si tratta di una prima tappa; In seguito, enumera concretamente le situazioni che ti angosciano rispetto all'acqua, allo scopo di trovare più tardi delle soluzioni concrete. È solo il fatto di parlarne? È il fatto di avvicinarti all'acqua? Di essere in contatto con l'acqua? Di essere in spiaggia circondato dalla folla? soluzione Allo stesso modo, prova a familiarizzarti con questo elemento in tutte le sue forme.
Puoi guardare dei filmati di persone che nuotano, si divertono in acqua, passeggia sulla riva, va" nella piscina con l'acqua bassa…

Fatti aiutare

Sappi che esistono numerosi dispositivi d'aiuto per gli idrofobi: le terapie cognitivo - comportamentali e i corsi specializzati in piscina sono i principali. Dei metodi di esposizione progressiva alle situazioni angoscianti permettono a poco a poco di imparare a gestire la paura. È il caso delle sedute di addestramento in piscina con istruttori specializzati, durante le quali imparerai a rilassarti in acqua, a mettere la testa sott'acqua, a fare le bollicine e anche a ridere sott'acqua. Ce n'è per ogni grado di paura. Non ti dimenticare che è fondamentale darsene il tempo, e, se necessario, non esitare a provare diversi metodi.
Dopo di che, non avrai più bisogno di contorcerti d'angoscia sulla spiaggia o sul bordo della piscina, a te il nuoto, i salti fra le onde e il piacere di sentirti in acqua come un pesciolino!

Marion Capeyron

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Psicologia

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?