Home  
  
  
    Cosa sono gli sballi giovanili?
Cerca

Le dipendenze dei giovani
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Cosa sono gli sballi giovanili?

Alcool, droghe, psicofarmaci. Questi i passatempi dei giovani adolescenti di oggi, vittime spesso di famiglie difficili o semplicemente privi di una reale spinta per ottenere il meglio dalle proprie vite. Facile nascondersi dietro un dito, accusando la nuova generazione di inettitudine o di poca forza di volontà, facile non assumersi le proprie responsabilità. Cosa spinge questi giovani a trovare sfogo e “sballarsi” con metodi a dir poco assurdi? Qual è il modo di approcciarsi a loro per cercare di comprenderli e, di conseguenza, di arginare tale fenomeno?

Cosa sono gli sballi giovanili?
© Getty Images

Nella società attuale i ragazzi vengono bombardati da stimoli, input e informazioni con una frequenza velocissima ed è difficile non andare fuori di testa cercando di stare dietro a tutto questo. Paradossalmente, i punti di riferimento stanno crollando e quelli che in passato erano punti fermi sia a livello sociale che affettivo non vengono più riconosciuti come tali. Nell’era di internet tutto quello che ci circonda contribuisce al distacco dalla realtà: una realtà che spesso non viene accetta e dalla quale ormai ci si protegge.

Adulti e giovani si sentono come sospesi in un universo immaginario: si vive in una bolla fluttuante che ci porta ad attraversare il mondo con un click, che accorcia delle distanze prima inimmaginabili. Tutto ciò fa sentire onnipotenti ma anche molto fragili. I più deboli accusano maggiormente il colpo e reagiscono come credono: rifugiarsi negli stati alterati di coscienza è solo uno dei modi in cui un ragazzo giovane cerca di uscire dal caos che percepisce attorno a sé. L’abuso di alcool, droghe, stimolanti e le pratiche di fruizione di queste sostanze nasce proprio da questo voler fuggire dal mondo. Lo sballo a tutti i costi viene ricercato continuamente per riuscire a non pensare. Non pensare e non soffrire perché i genitori si separano o litigano, perché a scuola non si riesce ad emergere, perché tra gli amici non si viene considerati abbastanza alla moda. Ci si rifugia nella rete, vista ormai come contenitore del tutto, e nelle bravate che però mettono a rischio la salute e la vita, propria e degli altri.

Fenomeni estremi, disagio e giovani

Ecco che nascono eyaballing, choking, binge drinking, balconing e smart drugs. Ubriacarsi sino a svenire o per finire in coma etilico, mettersi la vodka negli occhi rischiando di diventare ciechi, gettarsi dai balconi per dimostrare di essere ganzi, soffocarsi per diventare euforici, assumere qualsiasi tipo di droga per tirarsi su sono tutti comportamenti figli del nostro tempo, e gravi da constatare. Non si può negare che le droghe siano sempre esistite e che i giovani non abbiano mai fatto delle bravate ma in questo millennio da poco iniziato la situazione sta sfuggendo di mano. Cosa sta succedendo? Dove si andrà a finire?

Queste sono domande che chiunque dotato di buon senso si sta facendo da tempo e che sono del tutto lecite. Come non era prevedibile che si arrivasse fin qui, non è altrettanto prevedibile comprendere come andrà a finire la faccenda. C’è chi dice che una volta toccato il fondo non si può far altro che risalire, chi invece pensa che al peggio non ci sia mai fine. A chi credere? Difficile dirlo, forse non si deve far altro che aspettare che il tempo faccia il suo corso. Ma nel frattempo come agire per cercare di arginare i danni?

Una volta fenomeni simili a questi (ma meno “originali” per stile e metodo) erano limitati a contesti sociali difficili, mentre oggi chiunque può trovarsi in mezzo a situazioni borderline. Ciò pare sia causato da una crisi, che novità, del sistema educativo tout court: nell’epoca di internet e dell’informazione accessibile a tutti è paradossale ammettere che sono molti coloro che sono poco informati e che si lasciano abbindolare dai falsi miti che vedono in televisione o tra i loro conoscenti. Essere accettati dalla società è ormai diventato l’aver partecipato a reality, essere delle soubrette o dei campioni sportivi. Lungi d’idea di esserlo per meriti scolastici o per un’intelligenza acuta e sottile. I tempi sono cambiati, sembra una frase fatta ma è proprio così, e finché il potere resterà in mano agli stolti il progresso della specie umana conoscerà una battuta d’arresto. Ci piace pensare che la vita è una ruota che gira e che prima o poi riporta tutto in ordine. Quest’ordine prima o poi verrà di nuovo rotto per provare sempre quel continuo movimento che è la caratteristica fondamentale della nostra vita sulla terra.

I giovani sono il futuro e agli adulti è riservato il compito difficile di educarli per affidargli il domani: non ignorarli, prendersi cura di loro e ascoltare la loro voce è la strada da seguire se si intende andare avanti e migliorare ogni essere umano.

Commenta
06/09/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?