Home  
  
  
    Mantenere il rapporto i propri genitori
Cerca

Genitori e figli
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Mantenere il rapporto i propri genitori

Dopo aver creato una nuova famiglia e aver iniziato a vivere la propria vita, i rapporti con i propri genitori sono spesso burrascosi; c’è chi li vede ogni sera, chi li chiama al telefono una volta alla settimana e chi manda loro una cartolina all’anno… E tu, che rapporto hai con i tuoi genitori?

Mantenere il rapporto i propri genitori
© Getty Images

Quali sono i rapporti tra i figli diventati grandi e i loro genitori? A questa domanda ha dato una risposta l’INSEE (Institut National de la Statistique et des Etudes Economiques) attraverso una vasta indagine: un ritratto delle famiglie francesi che permette di capire meglio la propria situazione all’interno della famiglia

Genitori e figli: un legame forte

Con quale frequenza vai a trovare i tuoi genitori? La maggioranza dei figli resta un po’ mammona e mantiene dei rapporti stretti all’interno della famiglia. Il 42% degli adulti vede i genitori almeno una volta alla settimana; solo il 26% afferma di vederli solo qualche volta al mese e il 25% scende ad alcune visite all’anno.

Se invece non li vedi mai fai parte di quel 7% scarso dei francesi che ha rotto del tutto i ponti con i genitori. 

La distanza dal domicilio dei genitori

Se non puoi andare a trovare i tuoi genitori avrai certamente una buona scusa, come quella della distanza. Secondo l’Insee, è questa la prima ragione che impedisce visite più frequenti, poiché spesso il lavoro obbliga a stabilirsi lontano dai genitori; il 44%, tuttavia, vive a meno di mezz’ora di strada da mamma e papà, gli stessi che vanno a trovarli almeno una volta a settimana. Gli altri figli, quindi, sono abbastanza lontani: un terzo abita a più di due ore di tragitto.

La distanza dipende direttamente dal tipo di lavoro. Gli operai, infatti, sono il doppio rispetto agli impiegati a vivere a meno di mezz’ora dal luogo di residenza. La distanza dipende inoltre dal luogo di residenza: in provincia si è più vicini ai propri genitori. Nella regione parigina, la metà degli abitanti vive a più di due ore dal domicilio dei genitori (nonostante l'introduzione dei treni ad alta velocità)

I genitori separati

Un altro possibile ostacolo alla visita: il fatto che i tuoi genitori siano separati. Secondo l’Insee si tratta in effetti di un’altra causa di allontanamento. I giovani adulti sono i soggetti principalmente interessati da questo fenomeno: un quarto degli individui di età compresa tra 35 e 44 anni ha i genitori separati, contro 1 su 6 tra i 35 e i 44 anni e uno su 10 tra i 45 e i 54 anni. In questo caso è necessario gestire le visite a un genitore e all’altro, anche se in pratica i figli mantengono un legame privilegiato con la madre: le visite a quest’ultima sono il doppio rispetto a quelle al padre.

Secondo l’Insee ciò dipende soprattutto dal fatto che la madre ottiene più spesso la custodia dei figli e quindi mantiene con essi un legame più stretto. Un altro motivo citato: la madre è più spesso la responsabile della cura dei figli. 

Il rapporto genitori-figli

Un altro motivo, tutt’altro che secondario, in grado di impedirti di andare a trovare i tuoi genitori è semplicemente il tuo rapporto con loro: se siete un po’ raffreddati o addirittura ai ferri corti, ciò limita di fatto le visite…. Ma in realtà pochi francesi sono in collera con i loro genitori: gli adulti, infatti, valutano da 8 a 10 il grado di soddisfazione della relazione con i loro ascendenti diretti. Va da sé quindi che le scaramucce sono abbastanza rare.

In caso di genitori separati, tuttavia, si possono notare delle tensioni, più spesso con il padre: al punto tale che il punteggio di soddisfazione riguardo al rapporto con il padre separato o divorziato scende a 5,5!

Quando uno dei genitori ci lascia

Se non sei così ansioso di andare a trovare i tuoi genitori devi essere consapevole del fatto che non potrai eternamente rimandare, perché la vita purtroppo segue il suo corso: secondo l’Insee a 48 anni la metà dei francesi ha perso il padre, un quarto la madre e il restante quarto entrambi i genitori. Si osserva dunque un paradosso: la morte di uno dei genitori non rafforza necessariamente il legame con l’altro, e spesso le visite conservano la stessa frequenza…

La buona notizia è che la speranza di vita si allunga, e che oggi hai la possibilità di avere accanto i tuoi genitori più a lungo… e anche tu potrai restare più a lungo vicino ai tuoi figli!

In ogni caso il prossimo fine settimana non tergiversare: è d’obbligo una piccola visita a mamma e/o papà!

Alain Sousa

Commenta
08/02/2013
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?