Home  
  
  
    Perché i regali?
Cerca

Feste di fine anno
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Perché i regali?

Con il Natale arrivano anche i regali… Felicità per gli uni, delusione per gli altri, il regalo risveglia molti sentimenti. Qual è il suo ruolo all'interno delle relazioni? Che posto occupa nell'educazione dei figli? Bisogna farne pochi, molti o moltissimi?

Perché i regali?
© Getty Images

Compleanni, feste… il regalo scandisce spesso i momenti piccoli e grandi della vita. Ma è davvero una gioia per tutti? Non proprio… perché in funzione del tipo di regalo, del valore stimato, della grandezza e della persona a cui è destinato, il dono può essere deludente, se non addirittura male interpretato.

Ditelo con un regalo

Fare un regalo ha un significato che va ben al di là del semplice gesto. In generale, è il simbolo dei sentimenti che provate per la persona che lo riceve. Il suo significato è quindi spesso più forte delle parole. Per questo, è bene essere prudenti perché un regalo frainteso potrebbe giocarvi brutti scherzi. Nonostante il vecchio adagio secondo cui ciò che conta è solo l'intenzione e che a "caval donato non si guarda in bocca", il bambino tenderà a confrontare con il fratello o la sorella le dimensioni del proprio regalo, mentre l'adulto potrebbe valutarne il prezzo… Cercate dunque di non assecondare troppo uno dei figli rispetto agli altri o di non scordare il compleanno di questo amico o quell'amica con cui vi siete appena riconciliati… Tanto per chi offre che per chi riceve, il regalo è una forma di comunicazione a tutti gli effetti.

Mamma, comprami un giocattolo!

Cosa fare quando vostro figlio vi chiede ostinatamente un regalo? Rischiate di essere intrappolati tra il desiderio di fargli piacere e il timore di non concedergli tutto ciò che vuole; tra la tentazione di cedere alle sue insistenti richieste manifestate per tutta la giornata e quella di rifiutare, correndo il rischio di arrabbiarvi? La reale difficoltà consiste proprio nell'interpretare al meglio i desideri di vostro figlio.

Si tratta del capriccio di un bambino viziato o di una vera necessità? Cosa può nascondere questa insistenza? Se vostro figlio vi chiede ripetutamente qualcosa, è forse perché gli manca un po' di affetto, che esprime in questo modo. Forse è ansioso e ha bisogno di essere rassicurato del vostro amore. Come sostiene Grégoire Turnsek, psicoterapeuta infantile, chiedendo un regalo "il bambino è alla ricerca di una prova tangibile dell'attenzione che richiede all'adulto".

Porre dei limiti

Questo non significa affatto concedergli tutto ciò che vuole, è ovvio. Anche se rifiutare sistematicamente la richiesta di un regalo può talvolta essere interpretato come mancanza di amore. Al contrario, accettare tutte le richieste del bambino potrebbe essere disastroso, perché riconducibile all'assenza di limiti imposti dai genitori. Partiamo allora dal presupposto che ogni bambino ha bisogno di restrizioni per poter costruire la propria personalità. Fargli capire che non tutto gli è dovuto lo aiuterà a prendere anche coscienza del valore delle cose.

Ecco perché fare un regalo la dice lunga sull'affetto che nutriamo nei confronti degli altri. Allora, fate in modo che i vostri regali non diventino "avvelenati", rischiando di compromettere le vostre relazioni interpersonali! Infine, non dimenticate che i regali non sono necessariamente di tipo materiale: mettere gratuitamente a disposizione un po' del proprio tempo o fare un complimento possono essere doni altrettanto graditi!

Marion Capeyron

Commenta
13/12/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?