Home  
  
  
    Amore: si gioca tutto all'inizio!
Cerca

Amore
Amore
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Amore: si gioca tutto all'inizio!

Avventura di una sola notte o di una vita intera: in ogni caso l'incontro è decisivo. Insomma, tutto si gioca all'inizio! Per camuffare la paura di amare, finiamo spesso per mettere in atto strategie di fuga. Interpretazione dei comportamenti e qualche consiglio per superare gli ostacoli e cominciare con il piede giusto questa nuova avventura!

Amore: si gioca tutto all'inizio!
© Getty Images

L'hai appena incontrato o incontrata… il tempo improvvisamente si ferma: è lui, è lei! Che duri solo un minuto, una vita, una notte, l'incontro è comunque un momento magico. Al di là del susseguirsi di emozioni, quando si incontra l'altro si racconta sempre una storia... Lo sostengono i comportamentisti: "è durante il primo contatto che scaturiscono i fervori dell'idillio amoroso". "Incontrare l'altro è incontrare una parte di sé che ritroviamo nel partner", sostiene Catherine Bensaïd, psicanalista. Insomma, tutto si gioca all'inizio, soprattutto le strategie inconsce per mascherare la paura di amare. L'incontro è sconvolgente. Impegnarsi con qualcuno significa rinunciare ad altri possibili incontri: in qualche modo ce l'abbiamo necessariamente con chi amiamo", spiega lo psicanalista Samuel Lepastier. Ciascuno a propria insaputa mette in atto una strategia di fuga. Illustriamo di seguito alcuni tipici comportamenti, ciò che nascondono e soprattutto come poterli modificare per superare gli ostacoli!

Si parte sconfitti in anticipo

Sono terribili le idee che ti passano per la testa nell'attesa del prossimo incontro. Ti trovi orrenda, insulsa e pensi che l'altro abbia sicuramente di meglio da fare che ricordare una persona così insignificante come te.

Il parere dello psicologo: Questo fenomeno non risparmia nessuno e, più di tutti, chi soffre della mancanza di fiducia in se stesso, della paura di deludere l'altro. In assenza dell'essere amato, il monologo interiore si intensifica. Nella maggior parte dei casi si alimenta di pensieri negativi.

Come risolvere il problema: Coltivare l'autostima. Si tratta semplicemente di individuare i pensieri tristi e rifiutarli in modo categorico. Come? Prendendo carta e penna. Scrivi in una colonna frasi come "non gli arrivo neppure alla caviglia" e nell'altra una tua caratteristica distintiva. Insomma, una qualità che ti rende unica.

Tendi a idealizzare il partner

È meraviglioso, dolce e galante. In poche parole, è perfetto: hai appena incontrato una perla rara, l'uomo o la donna ideale. Siete fatti l'uno per l'altra e lo dichiari a gran voce.

Il parere dello psicologo: La condizione amorosa comporta l'idealizzazione dell'essere amato. All'inizio di una relazione, proiettiamo le nostre fantasie di felicità sull'essere amato. Non ami la persona, ma l'immagine che hai di lei. Devi sapere che poi l'illusione cede il passo alla disillusione. Infatti, non appena la vita di tutti i giorni lo mostrerà per come realmente è, ti verrà la tentazione di lasciarlo, convinta che possa cambiare.

Come risolvere il problema: Evita di incappare nelle esagerazioni iniziali! Per riuscirci, tieni conto della realtà e dell'immaginazione. Quali sono le sue reali qualità? È divertente o sei tu che ridi appena apre bocca? Senza voler puntare il dito contro i suoi difetti, prendi coscienza delle piccole lacune che potrebbe colmare…

Hai una personalità dipendente in amore

Sei pronto/a a tutto per conquistare i suoi favori: abbandonare i tuoi amici, cambiare tutte le tue abitudini... ristorante, cinema, look. Lasci che sia la persona amata a decidere tutto.

Il parere dello psicologo: Sei dipendente in amore e dimentichi te stesso/a a vantaggio del partner. I suoi bisogni e i suoi desideri sono più importanti e vengono prima dei tuoi. Il problema fondamentale è la difficoltà di essere soli. Ma è proprio quando si fa di tutto per adeguarsi al desiderio dell'altro che si rischia maggiormente di perderlo.

Come risolvere il problema: Corri il rischio di sconvenire per poter piacere. All'origine di questo idillio sono proprio le tue qualità a essergli piaciute. Quindi, coltiva la tua personalità. Continua a prendere lezioni di tango o a seguire il corso di inglese… E, soprattutto, esercitati a uscire senza di lui!

Dopo aver trascorso questa fase dell'incontro, sta a te mantenere viva la fiamma per protrarre nel tempo questa magia e preservare il legame unico che vi unisce…

Catherine Maillard

Commenta
02/11/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?