Home  
  
  
    Case separate: una buona scelta?
Cerca

Amore
Amore
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Case separate: una buona scelta?

Mantenere i vantaggi della vita da single, senza rinunciare alla passione amorosa… impossibile? Non è detto, se prendete la decisione di non condividere lo stesso appartamento. Per alcune coppie, il nuovo contratto amoroso prevede degli habitat separati. Facciamo il punto sui pro e i contro con alcuni specialisti.

Case separate: una buona scelta?
© Getty Images

I codici dell'amore differiscono sempre di più da quelli conosciuti dai nostri genitori e nonni. Ami un uomo (una donna) che ti da tutte le garanzie di un affetto sincero eppure vivere sotto lo stesso tetto non è affatto facile. Amarsi e abitare in appartamenti separati? Perché no ! Questa pratica emergente, ancora minoritaria, sta per diventare un modo di vita.

Viva l'indipendenza

Appartamenti separati. Il modello degli appartamenti separati è sempre più diffuso, "in particolare nelle grandi città", precisa lo psichiatra Jacques-Antoine Malarewicz.
L'identikit di queste nuove coppie? Dei trentenni per i quali la libertà ha un valore capitale. Ma anche persone di 35-40 anni che hanno vissuto esperienze di vita comune disastrose, e che desiderano rapportarsi alla relazione amorosa in maniera diversa. I fautori del "non tutti e due sotto lo stesso tetto" hanno in comune un certo profilo professionale. Musicisti, architetti, oppure fotografi… Per lo più liberi professionisti.
Hanno generalmente una vita professionale molto nomade. Orari flessibili e spostamenti continui costituiscono in qualche sorta il loro destino quotidiano. Nulla di strano se questi soggetti refrattari alle abitudini piantano i freni al momento di condividere uno spazio comune!

Le coppie "fissionali"

Il sociologo Serge Chaumier le chiama coppie "fissionali". La maggior parte ha già pagato lo scotto del rapporto "fusionale" e per nulla al mondo si lascerebbe intrappolare nuovamente. L'indipendenza è diventata il nuovo credo degli innamorati e una garanzia di longevità per la coppia. A cominciare dall'appartamento. I vantaggi sono parecchi. Finisce soprattutto la famosa quotidianità logorante, questo maledetto attentato all'amore di cui si sente parlare fin troppo. In questo modo, ogni incontro è come un nuovo appuntamento. Inoltre questo tipo di relazione stimola la comunicazione: concretamente, perché funzioni, ciascuno deve definire i propri limiti e fissare un grado di libertà che gli stia bene. Come il numero delle serate da trascorrere da soli o insieme, per esempio. Ma come situare la questione dell'infedeltà in questa nuova geometria? "Il pericolo non è maggiore", spiega lo psichiatra, che evoca le numerose "scappatelle" delle coppie tradizionali. Al contrario! Queste nuove coppie ignorano la gelosia, vero e proprio veleno della relazione. La gelosia, segno di
insicurezza e di dipendenza, sarebbe dunque inerente alla coppia fusionale che ha l'ideale dell'esclusività.

Ma non tutto è rosa come sembra !

Per evitare la semplice idea di confondere il proprio spazzolino con quello dell'altro, alcuni sono disposti a spendere parecchio. È meglio averne i mezzi e un po" di fortuna.
Infine, questa formula è "biodegradabile", come dice Jacques-Antoine Malarewicz. Il più delle volte è la donna a rompere il contratto. Quando il desiderio di maternità si manifesta, rende obsoleti tutti i grandi sogni di indipendenza e di tetti separati. Altri si spingono più in là dei dettagli materiali e difendono le virtù del vivere insieme sotto lo stesso tetto. Per il sociologo François de Singly, la vita a due può garantire "la transizione reale dagli istinti egoistici alle simpatie universali". In altri termini, per evitare di avere un ego smisurato e sviluppare valori più comunitari, non c'è nulla di meglio di un piccolo nido d'amore. "In questo modo ciascuno può imparare a definirsi, nell'ambito delle relazioni coniugali, come un individuo non esclusivamente solo, ma sensibile agli altri", aggiunge il sociologo. Che cos'è l'amore se non resiste alla prova del tempo e dello spazio comune? Solo l'esperienza può darci solidi elementi di risposta.
Catherine Maillard

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?