Home  
  
  
    La promessa di matrimonio
Cerca

Amore
Amore
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La promessa di matrimonio: festeggiamo il fidanzamento!

La festa di fidanzamento è un’antica eredità risalente all’epoca dei Romani. Questa tradizione non è ancora passata di moda, ma i codici si sono evoluti. Con o senza anello, con ricevimento o meno, con la domanda fatta da lui o da lei… Scopriamo cosa rappresenta il fidanzamento oggi.

La promessa di matrimonio
© Getty Images

Il fidanzamento è una promessa che gli innamorati si scambiano. Fidanzandosi ufficialmente, essi s’impegnano, in un futuro più o meno prossimo, a unirsi nel sacro vincolo del matrimonio. Attenzione però: è vero che esiste la proposta di matrimonio, ma non una per il fidanzamento, che non ha niente di pubblico. Non è riconosciuto dalla Chiesa, né dallo Stato, e nessun documento verrà a ufficializzare questo impegno. In caso di rottura del fidanzamento, a livello burocratico, gli ex innamorati non avranno nessun obbligo particolare.

La proposta di matrimonio: che cos'è

Una volta era il padre del ragazzo a fare la proposta ai genitori della futura sposa. Oggi i costumi si sono evoluti e l’innamorato se la sbriga da solo per chiedere la mano della sua amata. Se lei dice “sì”, il futuro sposo può comunque chiedere la mano della ragazza anche al padre, come vuole la tradizione. Il fidanzamento segna così l’inizio dei preparativi del matrimonio che, in genere, ha luogo a un anno di distanza dalla proposta. Normalmente è l’uomo che deve farsi avanti ma, con l’emancipazione della donna, non è più tanto raro che siano le donne a prendere l’iniziativa e a chiedere al loro amato di sposarle. In questo campo, comunque, la parità è ben lontana dall’essere stata raggiunta. Le romanticone che sognano il giorno in cui la loro anima gemella s’inginocchierà davanti a loro possono stare tranquille: le tradizioni sono dure a morire!

L’anello di fidanzamento

Noëlla Terrail, autrice di “Guida all’organizzazione del Matrimonio”*, ci spiega che la tradizione dell’anello risale all’epoca romana in cui la ragazza riceveva un anello di ferro o di oro con sopra una pietra. Oggi, dopo più di 2000 anni, questa usanza è ancora viva e l’uomo, per fare la sua proposta di matrimonio, continua a regalare un anello di fidanzamento. Ai giorni nostri, l’anello che simboleggia l’amore e la futura unione in matrimonio è spesso ornato da un diamante, simbolo di purezza e di pace. Ma l’anello può essere ornato anche da un rubino, uno zaffiro, uno smeraldo, o un’altra pietra preziosa. La donna non offre anelli al suo fidanzato, lo scambio delle fedi si fa il giorno del matrimonio. Tuttavia anche lei può regalargli qualcosa, dando libero sfogo alla sua immaginazione: un bell’orologio, un weekend romantico da qualche parte… Spesso si tratta di un regalo fuori dal comune, che non gli farebbe per esempio a Natale o per il suo compleanno. Ricordiamo infine che, in caso di rottura del fidanzamento, anello e regali vanno restituiti, soprattutto se si tratta di gioielli di famiglia.

Festeggiare o meno il fidanzamento

Anche se i futuri sposi non sono obbligati a festeggiare il loro fidanzamento, si può organizzare comunque una piccola festa. Sarà l’occasione per le due famiglie d’incontrarsi e iniziare a parlare di chi pagherà cosa per il matrimonio. Tradizionalmente questo incontro avviene dai genitori della fidanzata, ma quest’usanza ha perduto un po’ di forza, tanto che oggi si può tranquillamente organizzare l’incontro in un ristorante. In genere la festa di fidanzamento, se ha luogo, è spesso intima e con pochi invitati. Gli amici più cari possono essere invitati, ma spesso ci si limita ai genitori, fratelli e sorelle, e nonni. La festa deve rimanere intima e familiare e non deve fare concorrenza al futuro matrimonio. Per quanto semplice, comunque, anche la festa di fidanzamento può generare un certo stress, soprattutto se le famiglie non si sono mai incontrate e se sono molto diverse. Tutti devono tener presente però che, oltre ad annunciare la prossima unione, il fidanzamento rappresenta anche l’avvicinamento di due famiglie che presto diventeranno un’unica famiglia!

Jessica Xavier

Commenta
30/09/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?