Home  
  
  
    Vuoi sposarmi?
Cerca

Amore
Amore
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

“Vuoi sposarmi?”, come stupire senza passare per stupidi

E poi all’improvviso ci si rende conto che il principe azzurro esiste veramente; l’unico desiderio? Che arrivi la tanta attesa proposta di matrimonio. Come farla? Come stupire la propria donna? In ginocchio con un mazzo di rose, al ristorante davanti a una coppa di champagne o in casa tra il primo e il secondo tempo di una partita? Donne deluse e uomini superficiali, come stupire senza passare per stupidi.

Vuoi sposarmi?
© Getty Images

Donne deluse

Se la donna viene spesso accusata di essere troppo esigente, l’uomo pecca dell’esatto contrario. Distratto e disattento, spesso si rivela superficiale anche in un momento cruciale. Così finisce per dichiararsi senza tanti giri di parole e con poca galanteria, alimentando le ire della futura moglie. Donne insoddisfatte, questo il risultato di un sondaggio condotto da The Knot e Men’s Health, secondo cui sono tante, ben una donna su quattro, le fidanzate deluse dalla maniera in cui il futuro sposo si propone. Gli uomini del terzo millennio non soddisfano le aspettative delle donne intervistate, di cui un buon 26% ha dichiarato decisamente poco romantica la proposta di matrimonio.

Stupita sì

La proposta di matrimonio è in genere, come il primo bacio, una tappa fondamentale nella storia d’amore di due fidanzati; un momento di cui tanti ti chiederanno il racconto ed è giusto dunque che avvenga nel migliore dei modi e che tutto vada a buon fine. Una goffa proposta non metterebbe a repentaglio le nozze, ma lascerebbe l’amaro in bocca alla tua lei che potrebbe rinfacciartelo a vita. Parola d’ordine: stupire; la promessa sposa dovrà rimanere a bocca aperta e stentare a credere che ciò che sta accadendo accada proprio a lei.

Stupido no!

Sorprendere non è facile come si crede. Il confine tra stupore e stupidaggine è labile. Quanti uomini sono scaduti nel ridicolo, pensando di fare cosa gradita. Stupire sì, ma risultare stupidi no! Quando pensate alla location per la proposta, dovete innanzitutto tenere in considerazione i gusti della vostra lei e non dare nulla per scontato. Se pensate che la limousine, la carrozza o un autobus con annesso cartellone “vuoi sposarmi?” siano la scelta giusta, fermatevi prima a riflettere, e solo dopo esserne certi, agite.

Stranezze d’amore

Sotto il nome di “pazzie d’amore” sono etichettate tutte quelle imprese di giovani aitanti che pur di sorprendere la fidanzata hanno fatto l’impossibile. Tra le dichiarazioni più stravaganti ricordiamo: il cartellone pubblicitario, i volantini in città, una proiezione tra il primo e il secondo tempo di un film, l’annuncio sul giornale, l’aereo di linea, i fuochi d’artificio, un giro in elicottero, il noleggio di uno yacht con skipper incluso, e come non menzionare il caro vecchio programma televisivo “Stranamore”? Oggi, anche in questo campo, hanno preso piede i sistemi tecnologici. Se facebook – il mezzo più usato per coming out e dichiarazioni- non risulta più così originale, ecco che in rete circolano video e filmati e la proposta di matrimonio conquista interi siti dedicati ai futuri sposi.

In ginocchio da te

È vero che non tutte le donne amano che la propria vita privata venga messa in piazza. Se la vostra lei è discreta e riservata, forse sarà meglio qualcosa di tradizionale. Correrete il rischio di passare per uomini d’altri tempi, ma un mazzo di rose, una cena romantica, una coppa di champagne e l’anello di fidanzamento al dito della vostra lei commossa e con i lucciconi agli occhi, è forse il modo migliore per una proposta come si deve. In fondo “in ginocchio da te” è un cliché alimentato da soap opera e cinema, ma il fatto che sia frequentemente riattualizzato testimonia la sua efficacia. Perché allora non provate? Risultato assicurato.

L’anello al dito

La scelta di passare una vita assieme è importante e, come tale, merita sicuramente un suggello di tutto rispetto. Cosa c’è di meglio che un bel diamante al dito? Il diamante è la pietra per eccellenza, simbolo di un amore puro e per sempre. Se però le finanze non permettono una spesa del genere, non preoccupatevi. Si sta affermando sempre più la tendenza a regalare un anello di minor valore, magari che segua la moda, ma accessibile a tutte le tasche. L’anello è, infatti, il simbolo dell’unione e del fidanzamento ufficiale, quindi non è possibile farne a meno. Donne, non preoccupatevi, la consegna del diamante è solo posticipata a un’altra grande occasione, come ad esempio la nascita del primo figlio. Meglio tardi che mai!

Sposami adesso! Se lei è impaziente…

Accade sempre più spesso che una lei fin troppo impaziente non voglia aspettare e finisca per fare il primo passo. Una fidanzata estroversa, moderna, anticonformista, che non guarda a cene e candele, ma -presa dalla foga- riuscirebbe a dichiararsi anche in posti quotidiani e affatto romantici, come il supermercato. Bando a impazienza e frenesia. Se proprio desiderate la fede al dito, è importante che voi non passiate per ossessionate; più che dal matrimonio, magari siete incantate dall’idea del matrimonio, da ciò che esso comporta, dall’abito da sposa alla cerimonia, a un’eventuale fiocco rosa o blu. Vi siete mai chieste perché convenzionalmente tocchi all’uomo fare la proposta di matrimonio? Magari perché in genere l’uomo è più riflessivo, meno influenzabile da amici e parenti e più realistico. Se il vostro lui non si è ancora dichiarato, avrà le sue buone ragioni. Invece di sbuffare o precipitare i tempi, godetevi il presente della vostra storia e aspettate. Il fatidico “vuoi sposarmi?” vi coglierà di sorpresa e sarà sicuramente più emozionante, spontaneo e sincero.
Come dire, ogni cosa a suo tempo, specialmente se si tratta di vincoli che durano finché morte non vi separi.

Commenta
06/09/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?