Home  
  
  
    Io, lui e la suocera
Cerca

Amore
Bisticci e litigi
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Io, lui e la suocera

Tua suocera è molto simpatica… ma invade troppo la vostra vita di coppia! Non bisogna che dimentichi che suo figlio è un adulto e che adesso sta con te! Come gestire la situazione? Il punto con Danièle Chinès, psicoterapeuta della coppia.

Io, lui e la suocera
© Getty Images

Lei sa che cosa gli piace e di che cosa ha bisogno! Ha fatto le pulizie quando lui ha lasciato il suo appartamento per raggiungerti. A volte lo accompagna a comprarsi i vestiti. Senza che ne sia per forza cosciente, è lei il suo modello, e lei non ti lesina critiche e commenti più o meno indiretti. È molto semplice: sua madre non la puoi vedere neanche in fotografia! "Se ti capita, è inutile colpevolizzare: è molto frequente" ci assicura Danièle Chinès, psicoterapeuta di coppia.
La difficoltà di un uomo ad affrancarsi dalla relazione madre-figlio è reale. È un attaccamento che, se non si fa attenzione, può prendere diverse forme e provocare parecchi incidenti diplomatici nella vita della coppia. Il caso contrario è molto più raro, la difficoltà per un uomo riguarda maggiormente i parenti acquisiti e i rituali imposti da sua moglie per rafforzare i legami di famiglia, non tanto la relazione della donna con sua madre.

Sua madre: il suo modello

Un uomo si costruisce essenzialmente nel rapporto con la madre. Secondo le teorie psicanalitiche di Danièle Chinès, per una madre mettere al mondo un figlio maschio è motivo di grande orgoglio. Le invia un'immagine molto positiva di se stessa e lei glielo ricambia. Esiste senz'altro un legame preferenziale. Distaccarsi è difficile. Il primo luogo in cui si manifesta il modello materno è il focolare domestico, a cominciare dalla cucina "che si richiama al cibo, al seno, al latte del biberon della sua infanzia", spiega la psicoterapeuta. Quest'attaccamento, spesso incosciente, gli fa considerare sua madre come il modello al quale vorrebbe che anche sua moglie assomigliasse. Un'influenza che può allargarsi ad altri campi come la gestione delle finanze o l'educazione dei figli.

Le frasi assassine della suocera

"Giorgia non mangia verdure, mio figlio era stato abituato molto presto". "Filippo ha una brutta cera, no"? "Ti ha portato alle Antille, che fortuna che hai" (come se tu non avessi partecipato al viaggio)! Insomma, tua suocera ci prende davvero gusto a indirizzarti osservazioni sgradevoli e sottintesi in abbondanza. Come se volesse dirti che con suo figlio non ci sai fare. "Classico e talmente prevedibile", commenta Danièle Chinès.
Bisogna sapere che la relazione tra madre e figlio è basata su un rapporto di seduzione… Incosciente senza dubbio, ma reale. Il tabù dell'incesto porrà i limiti necessari, ma l'attrazione resta. È spesso difficile per una madre accettare che questa
fusione iniziale scompaia a favore di una relazione d'alterità uomo donna, la tua.
Allora naturalmente, sua madre non ti porta facilmente nel suo cuore e possono affiorare delle rivalità. Per lo più incoscienti.

Parla positivamente con tua suocera

"Affermare la propria differenza in quanto persona è indispensabile nella coppia" raccomanda Danièle. La tentazione di lasciarsi andare alle rimostranze (del tipo:"con tua madre mi hai proprio hai seccato") è grande. Un comportamento al quale lui rischia di rispondere mettendosi sulla difensiva e campando sulle proprie posizioni.
Prova invece a porre dei limiti chiari. Il modello di una madre troppo presente può tradurre una mancanza di riconoscimento delle tue qualità da parte del tuo compagno, provocando in te una perdita di autostima o una delusione di fronte alla sua scarsa capacità di adattamento alla nuova situazione. In entrambi i casi, ne patisce la coppia.

Un altra strategia consiste nel fare di tua suocera un'alleata. Le sue osservazioni fuori luogo traducono una relazione basata sulla rivalità. Rifiuta questo gioco di potere, se puoi. "La prima tappa consiste nell'accettare anche di riconoscere le sue doti senza rinunciare alle tue" suggerisce Danièle. Invece di rifiutare tutto in blocco, prova a dirti "è vero, è interessante!". Senza prenderla a modello ovviamente, ma con l'intenzione di aggiungere nuovi optional alla tua panoplia. Il segreto è includere al posto di escludere! È chiaro che non ci si riesce da un giorno all'altro, ma il gioco vale la candela.


Catherine Maillard

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?