Home  
  
  
    Perché gli uomini ascoltano solo a metà?
Cerca

Amore
Bisticci e litigi
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Perché gli uomini ascoltano solo a metà?

Pare esista una spiegazione scientifica alla base della scarsa attenzione di cui sono capaci gli uomini. Alcuni ricercatori dell'università dell'Indiana (Stati Uniti) hanno trovato la spiegazione a questo problema ancestrale: gli uomini sollecitano solo una parte del cervello quando ascoltano, mentre le donne utilizzano i due emisferi cerebrali.

Perché gli uomini ascoltano solo a metà?
© Getty Images

Ecco uno studio che potrebbe alimentare diverse conversazioni e ricominciare la guerra dei sessi.

Da un orecchio… o piuttosto da un lobo

Un'équipe di ascoltatori, composta da venti uomini e venti donne hanno prestato attenzione alla lettura di un brano di un romanzo di John Grisham. Durante l'esercizio, e sotto l'occhio vigile di uno scanner IRM (imaging a risonanza magnetica) che scandagliava il cervello, la maggior parte degli uomini mostrava un'attività cerebrale del solo lobo temporale dell'emisfero sinistro, generalmente associato alle funzioni di ascolto e del linguaggio. Al contrario, il cervello della maggioranza delle donne segnalava un'attività a carico del lobo temporale dei due emisferi, quello sinistro e il destro, generalmente utilizzati per le attività musicali e l'orientamento nello spazio.

Le aree di attività cerebrale in rosso evidenziano che gli uomini utilizzano un lobo per ascoltare, mentre le donne ne utilizzano due.

Lo studio, presentato in occasione dell'incontro annuale della società di radiologia dell'America del Nord a Chicago, non precisa se gli uomini siano dotati di una capacità di ascolto inferiore rispetto alle donne. "La nostra ricerca evidenzia che il modo di ascoltare è diverso nei due sessi, ma non implica necessariamente che le capacità e le prestazioni non vadano di pari passo", sottolinea il professor Joseph Lurito, responsabile dello studio.

Verso una nuova guerra dei sessi?

Questa scoperta permette di tracciare una mappa più precisa delle zone del cervello che presiedono al linguaggio. Sottolineando le particolarità legate al sesso, questi studi permetteranno ai chirurghi di preservare queste aree in occasione di interventi chirurgici. "Per questo, gli studiosi che si occupano attualmente del miglioramento delle procedure di imaging medicale, ad esempio gli scanner IRM e le tomografie a emissioni di positoni (PET), devono essere consapevoli delle specificità di ogni sesso", dichiara il Dr. Phillips, co-autore dello studio.

Abbastanza da accendere una nuova guerra dei sessi? Gli uni diranno che le donne sollecitano la totalità del cervello per ascoltare le conversazioni o per altre attività, come è stato dimostrato da altri studi come la lettura o diverse attività verbali. Gli altri troveranno una risposta scientifica alla capacità delle donne di seguire contemporaneamente più conversazioni o, secondo il parere di alcuni esperti, di imparare a leggere e a parlare più velocemente degli uomini.

Rispetto al cervello degli uomini, che presenterebbe zone ben definite, il cervello delle donne apparirebbe più bilateralizzato, poiché i due lobi funzionerebbero insieme nello svolgimento di diverse attività.

Queste scoperte potrebbero anche permettere di capire in che modo gli uomini e le donne possono riprendersi diversamente da un tumore al cervello o da un attacco cerebrale, in cui le donne dimostrano di avere maggiore facilità di recupero della facoltà di ascolto.

David Bême

Commenta
11/04/2012
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?