Home  
  
  
    Geloso, io?
Cerca

Amore
Gelosia
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Geloso, io?

Sentimento perfettamente naturale finché resta moderato, la gelosia può diventare morbosa, smisurata, soffocante, insopportabile, e mettere a rischio la salute mentale e la vita di coppia…

Geloso, io?
© Jupiter

Secondo uno studio canadese, un gruppo di adulti mette la gelosia al secondo posto nella classifica delle difficoltà maggiori, su una base di 37 situazioni coniugali. E se una gelosia moderata appare indissociabile dalla relazione amorosa, quando si scatena diventa particolarmente nociva per la coppia. Se hai un piccolo sussulto quando vedi una bella donna(troppo bella) avvicinarsi (troppo) a tuo marito, non c'è nulla di morboso Ma non bisogna essere lassisti o ingenui, lo spionaggio sistematico è nefasto per tutti. "Dove sei stato? Con chi hai pranzato? Che ti raccontava quel bellimbusto? e perché lo ascoltavi sorridendo? A chi telefoni? Chi è quest'oca bionda che ti fa gli occhi da pesce lesso?": il (la) geloso(a) morboso(a) fa della propria vita e di quella del partner un vero e proprio inferno. Perché la gelosia incontrollata e incontrollabile diventa nefasta per la coppia.

Fra sospetto e passione

Paranoico e estremamente possessivo, il geloso diventa rapidamente ossessivo, e non gli resta nessun altro scopo nella vita, se non quello di cercare, a qualunque costo e con ogni mezzo possibile, di scoprire l'atroce "verità", quella che gli spezzerà il cuore e distruggerà la sua esistenza: la sua partner lo tradisce. Questa reazione di aggressività e di odio per una perdita (o la semplice minaccia di una perdita) si accompagna generalmente a un calo di fiducia in sé stessi. Il geloso, se si persuade così facilmente di essere tradito, è perché pensa di non meritare l'amore che riceve: "mia moglie (o mio marito) è più giovane di me, e io la (lo) sospetto di avere un amante della sua età", si sentono spesso dire gli psicologi. Il geloso vive in un clima di sospetto permanente, non si fida di nessuno, e s'immagina chissà che non appena il cellulare dell'essere amato non risponde! Chiuso nel suo mondo, deforma i propositi che gli si rivolgono e fa di un dettaglio una montagna. I suoi sospetti continui lo rendono molto infelice e può finire col distruggere la sua coppia.

Come viverci insieme?

Se il geloso soffre, fa anche soffrire il suo coniuge, e la vita di coppia può trasformarsi in un incubo; In effetti la gelosia sfalsa completamente il dialogo, e può essere un vero e proprio incitamento al "crimine". Che c'è di più terribile e demotivante, quando non si ha nulla da rimproverarsi, di sentire che l'altro non ha fiducia e di sentirsi dire in continuazione "sono certo(a) che mi tradisci, lo so che mi lascerai". Col tempo, si finisce per averne abbastanza di essere irreprensibile.

Nella vita di tutti i giorni, anche se il comportamento del geloso è difficile da sopportare, cerca di non andare nella sua direzione giocando alla seduttrice, e non provocarlo, perche il gioco potrebbe presto degenerare… Non dimenticare che certi gelosi possono commettere gesti irreparabili… Evita dunque le allusioni, l'umorismo, e le frasi a doppio senso, che rischiano di renderlo furioso. Al contrario, rassicuralo ripetendogli che può avere fiducia in te e che lo ami. Ma attenzione sappi che, comunque sia, tutto ciò che potrai dirgli durante le sue crisi "potrà essere utilizzato contro di te". Contribuirà insomma ad alimentare la sua gelosia, dato che deforma tutto; Spiegagli dunque che non risponderai alle sue domande incessanti e resta insensibile alle sue ossessioni. Perché non devi nemmeno cedere, pena il coinvolgimento in un terribile ingranaggio. In effetti, numerosi mariti gelosi domandano alle loro mogli di smettere di lavorare… E quando esse accettano, lo pagano spesso salatamente. Perché ogni geloso cerca di alienare la liberta della sua partner, di metterla sotto una campana di vetro, di controllare tutto.
Prima di tutto, è lui che deve guarire. Suggeriscigli di consultare uno psicologo per sapere da dove proviene questa terribile mancanza di fiducia nell'altro e in se stesso.
Isabelle Delaleu

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?