Home  
  
  
    La gelosia, inevitabile?
Cerca

Amore
Gelosia
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La gelosia, inevitabile nella coppia?

Amore e gelosia sono indissociabili? Nella stragrande maggioranza delle coppie, c'è un istinto di proprietà che si esercita sull'altro. Da dove proviene questo desiderio di possesso ? I coniugi possono sentirsi appagati nonostante la gelosia? Il punto su questo sentimento e sul suo impatto sulla relazione amorosa.

La gelosia, inevitabile?
© Jupiter

L'abbacinamento amoroso conferisce all'essere amato tutte le qualità ! Si ha voglia di piacere a questo essere perfetto, e di soddisfarlo: nella prima relazione che si stabilisce, gli innamorati si fidano l'uno dell'altro, legati da un amore fusionale in cui l'universo si riduce ala loro coppia. In tale contesto la gelosia non ha alcun senso, perché quest'amore esclusivo e senza riserve è interamente occupato da se stesso.

Una volontà di appropriazione

Tuttavia gli innamorati sono costretti a vivere con le necessità della vita. La loro storia si reinserisce dunque in un contesto sociale. Spesso, allora, si sovrappone alle emozioni un nuovo sentimento. "L'essere di cui sono innamorato(a) è prezioso. Ho la fortuna di averlo incontrato(a) e non devo lasciarmelo (a) sfuggire. Voglio che appartenga solo a me". Come si possiede una macchina, o una casa, l'amante possiede un sentimento amoroso e teme che glielo si possa rubare! Da questo momento in poi, gli sguardi, le attenzioni rivolte ad altri dalla persona amata preoccupano l'altro partner. La gelosia spesso non è altro che una banale rivendicazione del diritto di proprietà di fronte a un amore messo alla prova!

Dall'amore all'autodistruzione

Per certuni(e), la manifestazione della gelosia consiste solo nel verificare di essere sempre al centro dei pensieri dell'essere amato, e cioè che gli altri non contano. Il (la) geloso(a) si tranquillizza, pur provando alla sua "vittima", che è desideroso di piacerle(gli). Questa gelosia, se resta leggera, mostra la buona salute della coppia che prolunga a suo piacimento la fase di seduzione.

Per altri, la paura di perdere il privilegio di essere amati è talmente forte, che diventa ossessiva. Essi (esse) cercano gli indizi della loro disgrazia, cioè la prova che hanno un(a) rivale. Quest'attitudine, se si inasprisce, rende invivibile la storia d'amore: la vittima della gelosia si sente progressivamente messa in trappola: ogni suo gesto, o parola, desta il sospetto. Il (la) geloso(a), con la sua diffidenza, soffoca nel partner ogni forma di espressione spontanea, compresa quella dell'amore.

Il rispetto delle libertà

Non confondere l'"avere un sentimento d'amore" e l'"avere un innamorato". Nessuno può campare diritti sull'esistenza altrui. Il tuo partner in amore non è di tua proprietà.
Il fatto di non essere geloso, non rivela la tua indifferenza, ma è soprattutto segno di fiducia nell'altro. Il timore di essere abbandonati può esprimersi attraverso qualche manifestazione di gelosia, a condizione di non mettere in dubbio la sincerità del partner. Ma se si cerca di alienare la libertà dell'altro per appropriarsi della sua persona, si rischia di perdere tutto.
Marianne Chouchan

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?