Home  
  
  
    Decodifica i gesti amorosi: le mani
Cerca

Amore
Incontri: decodifica i gesti amorosi
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Decodifica i gesti amorosi: le mani

Le mani fanno da sottotitoli alle parole e trascrivono inconsciamente lo stato emozionale degli interlocutori. Esiste un'infinità di posizioni e di conseguenza di spiegazioni legate alle mani. Con l'aiuto di Joseph Messinger, psicologo e autore del libro "I gesti predittivi", abbiamo tentato di decifrare questo linguaggio non verbale della quotidianità.

Decodifica i gesti amorosi: le mani
© Jupiter

Le mani aperte, i palmi verso il cielo

Mostrano un'apertura di spirito da parte dell'individuo.

Le mani aperte, i palmi verso terra

Rivelano un interlocutore prudente che modera le sue decisioni e tempera quelle dei sui colleghi.

Le mani in opposizione

I palmi sono faccia a faccia, spesso incollati. Testimoniano la discrezione dell'interlocutore, che si impone dei limiti.

I pugni

In questa posizione le mani sono chiuse, ripiegate. È un segno di violenza e di aggressività del soggetto. È spesso usato per risvegliare la propria combattività e quella degli "avversari". Attenzione quando questo gesto è troppo frequente, traduce soprattutto l'incapacità di dialogare dell'individuo.

Le mani nascoste

Questo fenomeno si manifesta quasi sistematicamente, quando si nasconde la verità.

Si nasconde solo la mano destra : ciò si traduce con una sensazione di inferiorità nei confronti del proprio interlocutore.
Si nasconde solo la mano sinistra quando si è a corto di ispirazione.
Si nascondono le due mani quando si mente.

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?