Home  
  
  
    Non lo amo più!
Cerca

Amore
Separazione
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Non lo amo più!

Giorno dopo giorno, una sensazione si insidia, e poi, una mattina ti svegli con una certezza: non sei più innamorata. Colui che fino a quel momento era stato il fulcro dei tuoi pensieri e col quale da mesi facevi progetti per un futuro, ovviamente insieme, d’un tratto ti rendi conto di non amarlo più!

Non lo amo più!
© Getty Images

Una fiamma che si spegne

La sera, al nostro classico appuntamento, mi ha trovata strana, distaccata. Inizia a farmi domande su ciò che non va, poi diventa tenero, e io mi sento sempre più a disagio ma con una certezza: non lo amo più! Come dirglielo, a lui che è così sensibile, che ha messo tutto se stesso per la nostra storia? Come dirgli che è finita, senza che faccia una pazzia? Non lo amo più, ma non voglio farlo soffrire.

Una verità repressa

Il nostro rapporto comicia a frantumarsi. Ha capito che qualcosa non va tra di noi, ma i suoi sforzi per rimettere le cose in ordine son inutili. Ho già ricominciato a guardare gli altri ragazzi con l’interesse tipico di una single! Lui alterna crisi di gelosie a momenti di tenerezza, mi regala fiori di campo, continuando a fare eccitanti progetti per il futuro… Senza successo: divento capricciosa, insofferente. E non so mai come dirglielo perché lui non è ancora pronto a sapere la verità. Ieri sera mi ha supplicato di non lasciarlo: dice che non può vivere senza di me!

Dopo l’amore

E’ normale non voler far soffrire l’altro, ma la verità è spesso meno dolorosa del dubbio. Il tuo silenzio serve veramente a proteggere il tuo compagno dalla disperazione, o piuttosto serve a proteggere te dalla sua collera o dalla delusione? Lasciando che la situazione vada a rotoli, metti il tuo lui in uno stato di dipendenza da te: hai il potere di "annientarlo" o meno. A cosa serve distruggere una storia che è stata così bella? Se rispetti la vostra storia, devi farla finita con questa farsa! Contrariamente a quello che tu credi, può essere che il tuo partner, sarebbe sollevato di conoscere, finalmente, quali sono i tuoi veri sentimenti nei suoi confronti!

Morire d’amore

Cos’è più insopportabile? Non amare o essere amati? La risposta dipende dalla storia personale di ognuno di noi. Un atto di disperazione, come il suicidio, non è soltanto legato a una pena d’amore. Fa eco a una sofferenza ben più lontana, che risale all’infanzia, che si riaccende nel caso di una rottura: se il tuo partner è affettivamente fragile, sii prudente! Chiedi ai suoi cari di stargli vicino, prima della vostra separazione. Non essere brutale, ma non dare adito a false speranze! Anche se per lui sarà molto difficile accettare il fatto che tu non lo ami più, riuscirà a gestire e a superare questo dolore, perché sarà quanto meno preparato: supplicandoti di non lasciarlo, dimostra di aver capito la situazione. Al contrario, giocando con i suoi sentimenti, anche solo per compassione, distorcerai l’immagine che lui ha di te, e tu aggiungerai alla sua tristezza la delusione di aver amato qualcuno per cui non valeva assolutamente la pena!
Ricorda infine: accetta questa rottura, ma non commettere mai l’errore di vendicarti inconsciamente su di lui di tutti quelli che ti hanno lasciata!


Marianne Chouchan

Commenta
05/07/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?