Home  
  
  
    La durata di un matrimonio
Cerca

Amore
Separazione
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Si può prevedere la durata di un matrimonio?

Le coppie che litigano spesso o quelle in cui i partner vivono troppo distanti avrebbero maggiori probabilità di divorziare. In particolare, i rischi aumentano in concomitanza di due periodi: prima del settimo e dopo il quattordicesimo anno.

La durata di un matrimonio
© Getty Images

Siete innamorati? Avete anche deciso di sposarvi? Eppure, conosci sicuramente delle coppie per le quali l'unione matrimoniale si è rivelata un autentico fallimento. Come fai a sapere se il tuo matrimonio funzionerà?

Conflitti e silenzi: cause di divorzio

Forse potrà esserti di aiuto uno studio americano pubblicato nella rivista American Journal of Marriage and the Family. Lo studio ha seguito 80 coppie sposate da 5 anni per un periodo di quattordici anni. Dopo quattro anni, 7 coppie avevano divorziato. Dopo altri 10 anni, altre 13 coppie si erano separate. Sarebbero quindi stati tracciati i profili di coppie a rischio: le coppie che litigano spesso e quelle che, al contrario, intrattengono relazioni molto fredde. In entrambi i casi, non è certo una sorpresa! Le coppie troppo fredde o, al contrario, quelle eccessivamente conflittuali non sembrano fatte per andare d'accordo!

Due periodi a rischio

Lo studio condotto dall'équipe americana ha anche individuato due periodi a rischio. Il primo riguarda i primi sette anni di matrimonio durante i quali le probabilità di divorzio sarebbero elevate. Il secondo periodo di fragilità si situerebbe verso i 14 anni di matrimonio. A parere degli psicologi, la spiegazione di questo fenomeno risiederebbe nell'acquisizione di una sempre maggiore autonomia da parte dei figli, che lascia il tempo ai genitori per riflettere sul loro rapporto e fare un bilancio del loro matrimonio.

Una delle sorprese dello studio consiste nell'aver individuato un nesso tra i due profili a rischio e i due periodi di fragilità. Infatti, le coppie che litigano in modo troppo frequente sarebbero quelle che divorziano nei primi anni di matrimonio, mentre le coppie troppo distanti sarebbero più vulnerabili dopo aver raggiunto i 14 anni di convivenza.

Un matrimonio su tre si conclude con un divorzio

Ci auspichiamo che la conoscenza di questi periodi di fragilità possa permettere ad alcune coppie di salvare il loro matrimonio. In Italia, continuano a crescere separazioni e divorzi: nel 2009 sono stati rispettivamente 85.945 e 54.456, con un incremento rispetto all'anno precedente del 2,1% e dello 0,2%. Lo dice l'Istat nel rapporto "Separazioni e divorzi in Italia - 2009" spiegando che si tratta, soprattutto nel caso dei divorzi, di incrementi molto più contenuti rispetto a quelli registrati tra il 2007 e il 2008 (3,4% per le separazioni e 7,3% per i divorzi). Oggi nell'Unione Europea, la proporzione è di un divorzio ogni tre matrimoni, mentre quarant'anni fa si contava un divorzio ogni 15 matrimoni. 

Alain Sousa

Commenta
05/04/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?