Home  
  
  
    Un buon libro per dei bei sogni
Sogni notturni e diurni
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Un buon libro per dei bei sogni…

I nostri sogni sono fortemente influenzati dalle letture che facciamo! La conferma arriva da uno studio inglese. Quali romanzi provocano gli incubi? Quali possono essere all’origine di insonnie? Doctissimo ti aiuta a scegliere il libro da tenere sotto il cuscino!

Un buon libro per dei bei sogni
© Getty Images

Il ruolo dei sogni e la loro genesi è ancora molto misteriosa. Tuttavia, un’inchiesta realizzata in Inghilterra conferma il ruolo dominante delle letture sui nostri sogni.

Uno studio sui topi… da biblioteca!

Per conoscere i legami tra sogni e letture, più di 100 000 questionari sono stati distribuiti in tutte le biblioteche della Gran Bretagna. Questa operazione, denominata Dream Lab (Laboratorio dei sogni), ha permesso di raccogliere informazioni su 10 000 persone, bambini e adulti.  In seguito questi dati sono stati analizzati da un’equipe di psicologi dell’Università del Galles.

Chi sono i sognatori?

Nel questionario i ricercatori hanno come prima cosa cercato di conoscere il profilo di chi frequentava le biblioteche, constatando così che chi frequentava maggiormente questo luogo di cultura, ricordava meno i sogni. In genere, le donne ricordano di più i loro sogni e sembrano più soggette agli incubi. Inoltre pare che con l’età le persone sognino meno e soprattutto abbiano notti meno agitate.

Dimmi ciò che leggi…

Gli psicologi hanno cercato di mettere in correlazione sonno e letture. Hanno rilevato che più la gente leggeva poesie, meno ricordava i sogni, e aveva la tendenza a non raccontarli. Solo chi leggeva storie d’amore parlava facilmente dei propri sogni. In pratica, chi legge racconti fantascientifici o gialli, fa più sogni strani da una gran carica emotiva. Curiosamente, le persone che leggono molte opere sullo sviluppo personale non hanno apparentemente facilità a ricordare ciò che sognano.

Dal poliziesco all’incubo

Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, non c’è assolutamente alcun nesso tra il fatto di leggere polizieschi e la manifestazione di incubi. Sembra che questo sia più legato alla lettura di libri di fantascienza (tipo Il Signore degli Anelli) che potrebbe aumentare la frequenza di questi sogni. D’altra parte, stando ai dati della ricerca, i bambini e gli adolescenti che leggevano opere da trame paurose avevano una probabilità tre volte maggiore degli altri di fare incubi. I bimbi infatti sono apparentemente più impressionabili dei grandi. Al contrario, i libri di fantasy non hanno lo stesso effetto sugli adulti. I bimbi appassionati di questo genere letterario facevano sogni più lucidi, cioè nei quali sapevano ciò che sognavano.

Bene, se hai l’abitudine di leggere prima di andare a dormire, è inutile evitare polizieschi o thriller. Ma ricorda di selezionare le letture dei bimbi, per garantire loro sonni tranquilli.
Buona lettura!


Alain Sousa

Fonti: Studio Dream Lab, condotto dall’équipe del dottor Mark Blagrove (Università del Galles, Inghilterra) e il Chartered Institute of Library and Information Professionals (CILIP).

Commenta
28/06/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?