Home  
  
  
    Le terapie familiari
Cerca

Terapie familiari
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le terapie familiari

Alcuni disturbi psichiatrici o talune difficoltà psicologiche non possono essere trattati in modo efficace rivolgendosi alla sola persona che ne è affetta. Infatti, questi tipi di disturbi si ripercuotono sulla cerchia familiare, che ha spesso un ruolo importante nel loro stesso determinismo. Per questa ragione, talvolta è necessario prendere in carico la coppia o tutta la famiglia per sciogliere questi conflitti. A questo servono le terapie familiari.

Le terapie familiari
© Jupiter

Nasciamo e cresciamo in una famiglia in cui si instaurano le nostre prime modalità relazionali, in particolar modo con nostro padre e nostra madre. Ed è proprio là che si annidano i conflitti psichici alla base di tutti i nostri disturbi, che proietteremo poi durante tutta la vita sulle persone che incontreremo. Quindi, non solo sulla nostra famiglia di origine da cui non ci siamo mai staccati, ma anche sul nostro compagno o sulla compagna di vita.

Le psicoterapie di coppia

Le terapie di coppia costituiscono un caso particolare di terapia di gruppo.

A chi si rivolgono?

A coppie in cui regna un'insoddisfazione reciproca o a coppie in crisi, che richiedono liberamente un consulto; A coppie che infliggono maltrattamenti ai figli. In questo caso, la terapia avviene per ingiunzione delle autorità giudiziarie.

Da chi vengono praticate?

Sia da consulenti matrimoniali, ossia profani che hanno ricevuto una formazione specifica e che hanno come missione quella di fungere da mediatori tra i due componenti della coppia. Il loro compito è far percepire a ciascun partner l'irrazionalità delle proprie prese di posizione, nella maggior parte dei casi inconsapevoli, che sfociano in conflitti reali nella vita di tutti i giorni.
Sia da psicanalisti avvezzi alla terapia di gruppo, che permettono di ottenere un cambiamento profondo nel rapporto tra i due componenti della coppia e di ripristinare una comunicazione interrotta. Gli psicanalisti prendono altresì in considerazione gli aspetti transgenerazionali sempre presenti (ossia la tendenza a proiettare i conflitti non risolti con i propri genitori nella coppia attuale).

Come si svolgono?

Si tratta di sedute di circa un'ora che vedono coinvolti entrambi i partner e un terapeuta e che si ripetono una o due volte al mese, talvolta anche più spesso in caso di rischio acuto.

Condizione indispensabile: ciascuno dei partner deve essere sinceramente determinato a cambiare senza pretendere che sia solo l'altro a farlo.

Le psicoterapie familiari

Le psicoterapie familiari si rivolgono, in generale, a famiglie di cui uno dei figli presenta disturbi gravi, psicotici o gravemente nevrotici, disturbi del comportamento o gravi disturbi del comportamento alimentare.
Si fondano sul principio in base al quale un bambino con disagi manifesti appartiene a una famiglia a sua volta disturbata come nucleo nel suo insieme. In questi casi, il bambino non è che il sintomo visibile di questa famiglia malata.
Non sarà, quindi, possibile guarire il bambino senza considerare tutti gli aspetti che entrano in gioco nelle interazioni che regolano il funzionamento complesso del gruppo familiare. Occorre altresì ricordare che, per esistere, ogni gruppo richiede una qualche stabilità e che toccare uno dei suoi componenti può causare uno squilibrio in tutti gli altri.

Nella maggior parte dei casi, le tecniche impiegate sono due:

le terapie sistemiche, nate negli Stati Uniti, si basano sulla cosiddetta teoria dei "sistemi", che considerano la famiglia come un sistema, di cui cercano di ristabilirne l'equilibrio facendo leva sulle teorie della comunicazione; le terapie psicanalitiche familiari utilizzano i concetti psicanalitici individuali per comprendere la struttura dei conflitti interpersonali in azione all'interno del contesto familiare. Tengono in debito conto la proiezione dei conflitti psichici non risolti da parte dei genitori nei confronti del figlio che li vive in modo passivo. Considerano, inoltre, il ruolo svolto dai conflitti transgenerazionali: i conflitti irrisolti tra i genitori e il figlio malato e tra quelli e i loro stessi genitori vengono spesso proiettati sul bambino…

1 Le terapie familiari - continua ►

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?