Home  
  
  
    Le psicoterapie verbali
Cerca

Terapie tradizionali
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le psicoterapie verbali

Le psicoterapie verbali, dette anche di ispirazione analitica, sono particolarmente frequenti. Permettono di aiutare il paziente a superare alcune crisi esistenziali, senza spingersi così lontano come la psicanalisi.

Le psicoterapie verbali
© Jupiter

A lungo, l'obiettivo della psicoterapia è stato trattare le malattie mediante l'uso della parola. I medici la utilizzano nella loro pratica quotidiana. Si basa sul fenomeno della suggestione e dell'ascolto benevolo. Tuttavia, questa pratica frequente propone risultati limitati: si tratta di un aiuto, spesso prezioso, ma che non guarisce.

Freud ha voluto spingersi molto più lontano con la cura psicanalitica, ma si è presto accorto che il suo metodo non poteva rivolgersi a tutti i malati indistintamente. Alcuni non sopportano la frustrazione legata alla cura, la solitudine che comporta o il silenzio relativo del terapeuta. Altri sono, invece, troppo fragili e rischiano di scompensarsi, o meglio di vedere improvvisamente aggravare i loro sintomi. Talvolta non possono sopportare il protrarsi della cura nel tempo, le svariate sedute settimanali o il costo del trattamento che, nel privato, non è rimborsato.
Da qui l'idea di adattare le scoperte dell'analisi a metodi più semplici: si tratta delle psicoterapie di ispirazione analitica, di gran lunga più frequenti delle grandi cure tipo.

A chi si rivolgono le psicoterapie di ispirazione analitica?

Le indicazioni e gli obiettivi di queste psicoterapie sono gli stessi di quelli della psicanalisi, anche se non permettono di raggiungere gli stessi risultati nella risoluzione dei conflitti interni. Prendono di mira, in primo luogo le crisi esistenziali, che conducono le persone dimostratesi equilibrate fino a quel momento a esprimere disturbi psichici importanti, dal momento che le loro capacità di adattamento sono saltate. Lo scopo è aiutarle a superare questa crisi.

Ovviamente, se i disturbi colpiscono il corpo, è indispensabile sottoporsi a un controllo medico preliminare, che accerti le condizioni fisiche del paziente.

Come si svolge una seduta di psicoterapia analitica

Consiste in diversi colloqui della durata di circa mezz'ora, una o due volte alla settimana, e persino ogni 15 giorni o tutti i mesi. La posizione classica è quella in cui il terapeuta e il paziente si trovano l'uno di fronte all'altro, in posizione di conversazione.

Il paziente dà voce ai suoi problemi, alle sue angosce e alle sue sofferenze.
Il terapeuta è più presente e attivo che in una psicanalisi, più partecipativo.
Cerca di esprimere i disturbi e di modificarne la percezione da parte del paziente al fine di ridurli.

In pratica

La durata della cura è di qualche mese, in alcuni casi anche di un anno, di rado si protrae più a lungo.

Il costo delle sedute è lo stesso che quello della cura tipo (da 38 a 100 Euro a seduta).
Dr Jean-Paul Relizere

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?