Home  
  
  
    Conosci il significato dei fiori?
Cerca

Emozioni
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Conosci il significato dei fiori?

Nell’Ottocento si sviluppò un tipo di comunicazione non verbale che utilizzava i fiori come strumento di espressione nella società. Con gli anni, la florigrafia ha elaborato dei codici di significato per ogni fiore e colore, dando vita ad un vero e proprio linguaggio a cui ancora oggi si fa riferimento per interagire in maniera sottile e discreta. Quali sono i significati dei fiori? Te lo spiega Doctissimo!

Conosci il significato dei fiori?
© Getty Images

Quando nasce la florigrafia?

Nella cultura Occidentale, già nel Medioevo venivano attribuiti dei significati morali ai fiori più comuni. Col tempo, questa pratica si diffuse talmente che iniziarono ad essere pubblicati libri e collane sull’argomento, che portarono la pratica di attribuire un significato ai fiori in auge in tutto il mondo. L’Ottocento vede l’interesse per i fiori crescere a dismisura, fino quasi a diventare una moda, soprattutto in città come Parigi e Londra. Nei secoli, l’interesse per la florigrafia è andato un po’ scemando, ma rimane una scelta di classe dettata dal galateo regalare un bel mazzo di fiori ad una donna, che non potrà non esserne lusingata.

Il linguaggio dei fiori: piccola guida pratica alle rose

Le rose, soprattutto quelle rosse, sono i fiori più regalati al mondo: ciò dipende dal significato che hanno, rappresentando il sentimento d’amore nella coppia di innamorati. L’immaginario comune vuole che nei film, nei racconti e nelle leggende fosse sempre il mazzo di rose-rosse-a-gambo-lungo a far trasecolare ogni donna che si rispetti. L’aroma e il colore rosso intenso trasmettono da secoli passione e amore impetuoso in quasi tutte le culture del mondo. Le rose rosa rappresentano invece un amore meno focoso, che si avvicina all’affetto; quelle gialle amicizia o, se regalate alla propria compagna, gelosia. La rosa bianca esprime purezza e castità, virtù meno comuni negli anni Duemila ma molto in voga nei secoli passati. La rosa canina indica il piacere e la sofferenza amorosa, quella centifolia è simbolo di grazie e la francese sottende ad una passione travolgente e nascosta agli sguardi indiscreti. La varietà chiamata tea simboleggia gentilezza, mentre quella borraccina la capacità di cadere spesso in tentazione e la muschiata il capriccio. Quando è di colore arancio indica fascino, il color corallo esprime desiderio. Anche l’aspetto delle rose influenza il loro significato: il bocciolo chiuso sta per la riservatezza della virtù femminile, aperta vuol dire impeto della giovinezza e allegria.

Il significato dei fiori più conosciuti

Quando si vuole regalare un mazzo di fiori, è bene fare attenzione al significato che ogni bocciolo possiede, per evitare di fare brutte figure qualora la destinataria sia un’esperta di florigrafia.

La viola del pensiero è il simbolo di un ricordo d’amore e va donato solo in circostanze adatte; la primula è il primo fiore che sboccia in primavera e simboleggia, di conseguenza, un amore giovane e spensierato. La lavanda indica diffidenza e poca fiducia nel prossimo, il girasole adulazione e riconoscenza. La zinnia, bellissimo fiore originario del Messico, è l’emblema della semplicità, così come la margherita: entrambe necessitano di poche cure e il loro significato è probabilmente legato a ciò. Il non ti scordar di me, scientificamente myosotis, ha un significato piuttosto evidente e sottende ad un amore puro e sincero. La magnolia da sempre è simbolo di buon auspicio e dignità, elementi che racchiudono anche l’arte della perseveranza, in amore come negli altri contesti. Il glicine, dal caldo colore che ne prende il nome, simboleggia apertura e propensione verso gli altri e l’amicizia. I bellissimi fiori di ciliegio, famosissimi in Giappone, rappresentano soprattutto in questo paese il legame con la tradizione e la tensione verso il futuro e il progresso. In generale, sono simbolo di educazione, amore e passione. I fiori dell’albero di pesco simboleggiano invece un amore immortale, mentre quelli bianchi dell’acacia indicano la speranza nei confronti di un amore ancora platonico e vengono regalati in occasione di un fidanzamento; i fiori gialli della mimosa indicano il pudore e la riservatezza. Le foglie del lauro venivano utilizzate nell’antichità per adornare le teste dei guerrieri tornati vittoriosi dalle battaglie e rappresentano, evidentemente, la gloria e il coraggio.

L’orchidea viene accostata alla sensualità e al fascino: veniva considerato un fiore afrodisiaco e utilizzato nei secoli passati per preparare pozioni d’amore o bevande che facilitavano la fertilità. Il giglio è il fiore orientale dell’innocenza, della purezza e della virtù femminile preservata; quando viene regalato ad una donna significa che se ne riconosce la nobiltà e la fierezza. Il crisantemo, da tutti conosciuto come fiore comune nei camposanti, in Giappone viene utilizzato nei matrimoni (la variante rossa rappresenta l’amore), in Inghilterra è il fiore donato in occasione delle nascite; in ogni caso, il crisantemo rappresenta la pace. Il bel garofano rosso è simbolo di ammirazione e gloria, quello bianco di amore e di purezza, l’iris invece è il fiore con il significato più antico, che affonda le radici nella mitologia greca. Veniva associato alla figura di Iride, la messaggera degli Dei, e nei secoli il suo significato è rimasto invariato. Il gelsomino, il cui profumo invade ogni ambiente in cui viene posto, racchiude in sé la gioia e il desiderio d’amore; i fiori della camomilla, simili a delle margheritine, rappresentano la capacità di cavarsela nelle situazioni avverse con un atteggiamento paziente e sereno. La calla, dalla forma particolare, è il simbolo per eccellenza di raffinatezza e di nobiltà d’animo. Quando viene regalata, si vuole esprimere ammirazione per la bellezza della persona che si ha davanti e il grande rispetto che si nutre per essa. Il significato del tulipano non è evidente per tutti: sorprende infatti quando si scopre che i Persiani lo consideravano simbolo di amore eterno e ne regalavano dei mazzi (nella variante color rosso) per dichiararsi alle loro donne. Quello giallo rappresenta sempre l’amore ma nella sua accezione più travagliata: la leggenda vuole che questo fiore sia nato dal sangue di un innamorato che si suicidò in seguito ad una delusione d’amore.

Nei secoli il significato dei fiori è rimasto invariato, restando poi uno dei doni più belli da ricevere per una donna. Bastano alcuni semplici accorgimenti per non sbagliare nella scelta del bocciolo e ricorda, i fiori si possono regalare a tutte le età e anche agli uomini! Una moda, questa, piuttosto recente ma i signori maschi assicurano di gradire anche loro un messaggio espresso in questo modo raffinato e discreto. Non resta che… dirlo con un fiore!

Commenta
24/11/2011

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Psicologia

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?