Home  
  
  
    La fatica non è una fatalità
Cerca

Fatica e stanchezza
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La fatica non è una fatalità

Quando alzarsi diventa di giorno in giorno una tortura, bisogna sapere dire basta! Chi sono i veri responsabili di questa fatica che ti inchioda al letto e ti impedisce di mettere un piede davanti all'altro? Qualche consiglio per riconciliarti con i tuoi risvegli.

La fatica non è una fatalità
© Jupiter

Sei stremato, stanco morto, svuotato? Non ti succede per caso! Il nostro corpo è una macchina ben rodata che ci fa subito pagare le nostre piccole trascuratezze.
Ma che vita è quando ti alzi in attesa di ricoricarti al più presto? Una piccola analisi s'impone…

Perché siamo stanchi?

Per capire il male che è all'origine della tua lassitudine permanente, fa" un rapido check-up delle tue abitudini quotidiane. In prima fila, fra gli accusati, troverai il sonno. Non c'è nulla di strano: dormire male stanca! Rigirarsi in continuazione, svegliarsi più volte durante la notte può dare come risultato solo mattinate difficili. Secondo colpevole: lo stress. Quando le preoccupazioni per il lavoro, per i figli, per la famiglia tendono a confondersi, si è vicini alla catastrofe. Aggiungici un pizzico di carenze alimentari e sei pronto per il vero calo di tono, l'esaurimento che si presenta senza avvertire!
Essere in forma dipende anche dal cibo. Bisogna mangiare di tutto per non mancare di niente… La fatica è un avvertimento, un segnale del nostro corpo.

Ripartire su nuove basi.

Quando l'organismo non ne può più, bisogna sapersi adattare. La vera soluzione: ritrovare l'equilibrio con la E maiuscola. Perche tutto è interdipendente.
Riprendere un'alimentazione ricca e variata permette di compensare le diverse carenze che stanno in agguato (vitamine, ferro, sali minerali…). Per trovare il tempo di riposarti, a volte basta organizzarti meglio. Traccia nuovamente la barriera di sicurezza che un tempo separava il lavoro dalla tua vita personale, e accetta l'idea che non puoi fare tutto. Per questo, impara a dire di no! Rimesse in ordine le idee, avrai una nuova possibilità di ritrovare il sonno, quello buono, profondo, che riposa.

Fa" la pelle al colpo di sonno!

Esistono ovviamente dei rimedi per agire rapidamente sulla fatica e finire la giornata. Secondo la tradizione italiana, un espresso è senz'altro il gesto antifatica più diffuso.
Ma non ti permetterà di ritrovare l'energia in maniera durevole. Per uscire da un inverno difficile, puoi scegliere una cura a base di vitamina C (vedi la lista) o dei cocktail di vitamine e oligoelementi (vedi una lista).

L'assunzione di vitamine, oligoelementi, aminoacidi e sali minerali è efficace. Ma non accontentarti di una compressa di tanto in tanto, solo una cura ti rimetterà saldamente in piedi.

Comunque sia, la fatica è un indice di salute che sarebbe pericoloso sottovalutare.
Se persiste, consulta il tuo medico curante, con l'ausilio degli esami e delle analisi, saprà trovarne la causa e soprattutto saprà curarti.
Marie Brossoni

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?