Home  
  
  
    La felicità non ha prezzo
Cerca

Felicità
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La felicità non ha prezzo

Basta aprire il giornale per vedere delle persone felici al volante della loro automobile nuova, camminare lungo i binari del metrò per osservare i cartelloni pubblicitari di coppie raggianti dopo l'acquisto della nuova casa… Ma la realtà è molto diversa dalle pubblicità: le vere fonti della felicità non sono solo economiche o materiali, al contrario… Leggi i nostri consigli per dare più valore a tutte le piccole gioie che non hanno prezzo.

La felicità non ha prezzo
© Getty Images

"I soldi non fanno la felicità" è una massima molto saggia… certo, per vivere serenamente è necessario disporre di un minimo di sicurezza e non avere preoccupazioni per il domani, poiché è difficile essere felici se si vive al di sotto della soglia di povertà. Ma se parliamo di coloro che hanno i mezzi per soddisfare tutti i loro bisogni vitali, è ovvio che la gioia di vivere non è direttamente proporzionale al conto in banca, al numero di automobili o di schermi al plasma… Le principesse di oggi non sono così felici come quelle delle fiabe di un tempo. Non sarà il caso di smettere di credere alle pubblicità che gridano a gran voce che solo accumulando ricchezza si può trovare la felicità assoluta?

Chi troppo vuole, nulla stringe!

L'idea che la ricchezza sia una fonte di gioia è contestata da tempo immemorabile, senza che però le nostre aspirazioni e il nostro modo di vivere vengano messi in discussione. Uno psicologo americano ha dimostrato che il modello offerto dalla nostra società rende infelici. In poche parole, le persone che hanno come unico scopo quello di accumulare denaro, fama, case, automobili, sono le stesse che giudicano la loro vita più insoddisfacente, e pare che soffrano maggiormente di ansia e depressione. Non sarà che l'accumulo di beni materiali finisce per "alleggerire" solo il nostro portafoglio? Eppure molti di noi hanno l'istinto di acquistare per "gratificarsi", anche se il momento di felicità è sempre fugace…

Semplificati la vita

Secondo gli autori della ricerca americana, non è sufficiente mettere in discussione i nostri consumi quotidiani. È la società che dovrebbe cambiare: "lo zelo con cui diversi governi insistono sulla crescita economica sembra irragionevole, considerato il fatto che questi obiettivi materialistici producono danni ecologici incalcolabili ai quali non corrisponde un reale aumento del benessere dei cittadini". Ma la politica ha davvero come preoccupazione principale la felicità delle persone? A questo proposito vanno ricordate le iniziative originali di alcuni paesi, che hanno deciso di valutare la ricchezza nazionale in base all'"indice di felicità" pro capite anziché al reddito pro capite: il Benessere Interiore Lordo al posto del Prodotto Interno Lordo. In vari paesi europei stanno nascendo movimenti di opinione che invitano alla decrescita e denunciano il carattere illusorio della felicità promessa dalla pubblicità. Il messaggio è immediato: arricchirsi e consumare non sono i soli mezzi per sentirsi vivi ed essere felici. Non dimentichiamo che i momenti di felicità più intensi sono spesso le piccole gioie di ogni giorno, come "la prima sorsata di birra"…

Dove si può trovare la felicità?

Se la felicità non si può comprare, qual è il segreto del benessere interiore? Secondo altri studi americani, le vie d'accesso alla realizzazione personale sono molte, ma alcune sembrerebbero fondamentali:

  • Sentirsi liberi e autonomi;
  • Sentirsi utili;
  • Avere legami profondi con chi ci sta accanto;
  • Avere autostima.

Al di là di questi valori fondamentali, è compito di ciascuno trovare la propria via al benessere: la felicità non è acquistabile su catalogo!

Alain Sousa

Fonti:

Journal of Personality and Social Psychology, vol. 80, n. 2.
Social Indicators Research (Ricerca sugli indicatori sociali), vol. 57, p. 119-169

Commenta
26/03/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?