Home  
  
  
    Vivere a lungo è possibile
Cerca

Felicità
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I segreti per vivere cent’anni

La vita frenetica di tutti i giorni, il capo che pretende obiettivi irraggiungibili, la casa a cui pensare, i figli da accudire non fanno altro che aumentare i nostri livelli di stress, che diminuiscono la nostra qualità della vita. C’è un modo per staccare la spina e concedersi un meritato relax? È vero che limitando lo stress si può vivere più a lungo?

Vivere a lungo è possibile
© Getty Images

Meditazione e longevità

Quando si pensa ad una popolazione longeva e rilassata, la mente va subito verso Est, in Asia per la precisione. Nell’immaginario comune, infatti, si associa questa popolazione alla calma, alla spiritualità e ad una vita lunga e in salute. Saremo stati influenzati dalle leggende che ruotano intorno alla millenaria medicina cinese, capace di curare qualsiasi dolore fisico o disagio interiore con rimedi antichissimi? Probabilmente sì e gli scienziati nostrani, quelli adepti alla medicina occidentale detta “tradizionale”, si sono interrogati a lungo sull’efficacia dei rimedi orientali per capire come la tecnica della Yoga, ad esempio, riuscisse a ristabilire l’equilibrio interiore di un individuo o perché il Tai-Chi potesse rendere più sicuri di sé e forti fisicamente. Si è scoperto che le tecniche di meditazione stimolano circa 80 neurotrasmettitori chiamati “molecole emotive”, in grado di generare sensazioni di benessere, rilassatezza e piacere. La Dottoressa Candace Pert, a cui si riconoscono numerose ricerche e studi sulle endorfine, afferma che le molecole emotive compongono una sorta di mappa della personalità neurologica e che, correttamente stimolate, ristabiliscano il giusto equilibrio psicofisico dell’individuo. Quindi l’ossitocina (responsabile dei sentimenti d’affetto), la dopamina (del benessere), il cortisolo (dello stress) e il testosterone (fonte di aggressività) possono essere letteralmente modulate a piacere attraverso un allenamento che preveda meditazione, concentrazione e controllo del proprio stato fisico e mentale.

La collaborazione di meditazione, filosofie orientali e psicologia creano una sinergia di metodi e pratiche in grado quindi di alleviare lo stress e le tensioni tipiche di una società occidentale, meno consapevole dell’importanza dell’interiorità e del suo benessere.

Come vivere cent’anni?

La maggior parte dei problemi di salute della nostra epoca sono generati non tanto da fattori fisiologici, quanto piuttosto dal modo di vivere della gente comune. Lo stress, spesso citato come causa dei mali più diffusi, è effettivamente responsabile di ipertensione, diabete, colesterolo, depressione e malattie cardiocircolatorie importanti. Come fare quindi per vivere più a lungo? Ecco alcune dritte...

Alimentazione e longevità

Riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, la dieta mediterranea è il regime alimentare più sano e adatto a mantenere uno stile di vita corretto e tenere sotto controllo il peso. Non eliminare nessuno dei nutrienti di cui hai bisogno: carboidrati, proteine vegetali e animali, latticini, verdura e frutta, nelle giuste quantità, ti faranno vivere più a lungo e in salute. Inoltre, i grassi polinsaturi (omega 3 e omega 6) contenuti ad esempio in tonno e salmone, sono un toccasana per lo stress. Numerose ricerche hanno dimostrato che riescono ad abbassare i livelli di cortisolo nell’organismo; di conseguenza, assumerne nella giusta quantità, aiuta a sopportare delle situazioni particolarmente impegnative, previene il morbo di Parkinson e quello di Alzheimer. 

Igiene e vita salutare

Elemento molto importante per una salute sana è la cura dell’igiene personale. Utilizza solo saponi dal ph in sintonia con la tua pelle e per le parti intime, compra dei detergenti specifici, adatti al delicato equilibrio idrolipidico di queste zone del corpo. Una ricerca condotta dalla Cranley Clinic, in Inghilterra, avverte di non superare mai il numero di una doccia al giorno, per non impoverire troppo la pelle e le sue difese naturali. In estate, complice il sudore, è facile cadere nella tentazione della vasca da bagno, ma cerca di resistere e, se proprio non ce la fai, non usare saponi e detergenti ogniqualvolta che ti butti in doccia. Rinfrescarsi con della semplice acqua preserverà la tua pelle dalle irritazioni e ti allevierà lo stesso la sensazione di caldo. Stesso discorso per l’igiene orale: la tua migliore amica di lava i denti appena ha finito di mangiare? Credi che sia una buona abitudine? Sbagliato, perché dopo il pranzo o la cena si deve aspettare che la flora batterica ristabilisca da sola l’equilibrio della mucosa orale e spazzolando i denti con dentifrici al fluoro, non la si abitua a lavorare, aumentando il rischio di gengiviti, alitosi e carie qualora non si abbia accesso ad uno spazzolino.

Attività fisica

Una corsa leggera, una camminata a passo svelto e una passeggiata con amici e fidanzati vale più di 3 ore spese in palestra. All’aria aperta, la luce naturale del sole ha un effetto positivo sull’umore perché vengono rilasciate le endorfine, gli ormoni del buonumore che danno quella piacevole sensazione di benessere. Parcheggia l’auto a 10 minuti dall’ufficio, porta a spasso il cane, fai un giro nel parco sotto casa: la natura è lì pronta a regalarti magnifiche sensazioni senza che tu faccia nessuno sforzo! L’importante è non strafare: intenta a trovare modi originali per fare esercizio fisico, non perdere di vista le priorità: se vai al supermercato, non caricarti come un mulo per poi tornare a casa a piedi sotto il peso delle bottiglie di passata pronta o dei dieci cartoni di latte in offerta. Rischi di compromettere le articolazioni delle gambe e il benessere della schiena, inutilmente. Usa l’auto per la spesa più pesante e, giornalmente, acquista solo ciò che riesci a trasportare facilmente: imparerai anche ad organizzare la spesa e a risparmiare tempo ed energie per un giro in bici.

Riposo e vivere bene

Il vecchio mito del sonno ristoratore che non deve durare meno di 8 ore è stato sfatato. Per riposare bene, il sonno deve essere compreso tra le 5 e le 6 ore per notte, secondo le abitudini e i bioritmi personali. La cosa da tenere a mente è che, quando ci si sente riposati, ci si deve alzare e non poltrire nel letto cercando di recuperare delle presunte ore di sonno mancanti. Anche la siesta, tanto demonizzata, torna di moda: un pisolino di 15/20 minuti riesce a far recuperare all’organismo le energie necessarie per il resto della giornata.

Infine, il consiglio più importante: cercate di godevi la vita, non arrendetevi allo stress e non piegatevi sotto il peso della routine quotidiana. Solo attraverso la positività e il buonumore potrete davvero vivere a lungo e in serenità.

Commenta
16/07/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?