Home  
  
  
    L'enneagramma
Cerca

Personalità
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Enneagramma per avere dei buoni rapporti lavorativi

Lavorare meglio: è il sogno di tutti! Sei motivato/a, ma non dipendente dal lavoro e desideri coniugare sviluppo personale e crescita professionale… L'enneagramma può aiutarti. Questo strumento di conoscenza di sé ti consente di individuare i punti di forza e le aree di miglioramento. Una chiave indispensabile per migliorare il tuo potenziale e le relazioni interpersonali senza essere schiavo/a del lavoro. Facciamo il punto con Eric Salmon, direttore del Centro di studi dell'enneagramma.

L'enneagramma
© Getty Images

I codici del lavoro sono in pieno sconvolgimento! Di fronte alla crisi e a una crescente domanda di sviluppo personale, che passa attraverso un riconoscimento delle proprie competenze e il miglioramento del potenziale relazionale, la vita d'ufficio è al centro delle nostre preoccupazioni. Oggi, il ricorso ad alcuni strumenti di "sviluppo personale" o di riconoscimento di sé può risultare un valore aggiunto a tutti gli effetti. "Intervengo sempre più spesso nelle aziende con l'enneagramma per favorire una migliore gestione delle relazioni e per individuare nuovi metodi di management", dichiara Eric Salmon, direttore del Centro di studi dell'enneagramma.

Un sistema antico

L'enneagramma fa riferimento a un diagramma, a un sistema di studio della persona basato su 9 profili principali. "In realtà, questo diagramma è molto antico; se ne trovano tracce in diverse epoche e culture", spiega Eric Salmon. Dal 1965, fu Claudio Naranjo, medico psichiatra e psicoterapeuta della Gestalt, a conferire all'enneagramma la sua forma attuale.

Oggi, Helen Palmer, co-fondatrice del primo programma di formazione dei formatori e David Daniels, professore di Psicologia presso l'università di Stanford, si sono affermati come i nuovi leader del metodo che applicano ai diversi ambiti della vita, in particolare alla sfera professionale.

Un modello di lettura basato su 9 punti

L'enneagramma - in greco "ennea", nuovo, e "gramma", figura - è un sistema di studio della personalità fondato su 9 comportamenti della natura umana (vedi schema sottostante). "È una mappa assai precisa del funzionamento dell'essere umano", spiega Eric Salmon. La figura a stella, che simbolizza questo metodo, rappresenta le diverse componenti della nostra psiche, le forze che dimorano dentro di noi.

Questo modello consente di descrivere le motivazioni di ciascuno. Si basa su un principio fondamentale secondo cui ognuno di noi presenta un orientamento dominante… tra i nove individuati. "Questa dominante evidenzia il nostro talento e, al tempo stesso, anche il nostro limite principale. Scoprirla consente di comprendere meglio l'impatto fondamentale che questa forza esercita in ciascun ambito della nostra vita e di vivere meglio, compreso in ufficio, luogo di interazione sociale e punto di incontro di diverse personalità", conclude l'esperto.

Eric Salmon ci presenta le caratteristiche più comuni di enneatipi riscontrabili nel luogo di lavoro:

Il perfezionista

Secondo l'enneagramma, in ufficio ami svolgere in modo impeccabile il tuo lavoro, forse un po' troppo. Sei molto preciso e il tuo senso dell'organizzazione è straordinario. Insomma, se esiste un re delle presentazioni in PowerPoint e delle pianificazioni, quello sei certamente tu! Non lasci nulla al caso e fornisci istruzioni precise.

Il problema: Puoi risultare intransigente, critico e spesso stenti a delegare… Pensi che il tuo modo di agire sia il migliore. Improvvisamente, diventi l'accentratore di una miniera di informazioni.

Per lavorare meglio: È necessario che tu prenda coscienza del "problema". Coinvolgi maggiormente il tuo team e molla la presa rispetto alla tua visione, talvolta un po' rigida.

Il tuo capo è perfezionista: Esprimi le tue opinioni. Chiedigli di fidarsi di te e di concederti più libertà d'azione su un progetto. Ad esempio, puoi proporgli di fissare un obiettivo su un mese e di lasciarti agire. Potrà decidere e intervenire in caso di problemi.

Il vincente

L'osservatore

Secondo l'enneagramma, in ufficio cerchi innanzitutto di capire, analizzare e, quindi, di progettare. In particolare, più che quella di attuazione, è la fase di ideazione che ti interessa. Pragmatico, disponi di una visione d'insieme, che ti viene conferita proprio dal tuo dono per la sintesi…

Il problema: Sul piano umano, invece, puoi mostrarti freddo e duro… non devi prendere questa critica a titolo personale; è solo che il tuo punto di vista è spesso intellettuale. Talvolta, a dispetto della dimensione umana.

Per lavorare meglio: Entra in relazione con i membri del tuo team per coinvolgerli meglio nel progetto. Separando meno i settori e valorizzando il contributo che ciascuno apporta in vista della realizzazione finale del progetto dovresti riuscire a creare una maggiore coesione. Sul campo, cerca di considerare meglio le loro esigenze e, perché no, di instaurare una relazione più personale.

Il tuo capo è un osservatore: Esprimigli la necessità di migliorare la comunicazione interna e cerca di instaurare un legame. Un pranzo, una chiacchierata davanti al distributore di caffè… L'obiettivo consiste nel rendere più umano il rapporto di lavoro in vista di una migliore collaborazione.

I nove tipi dell'enneagramma

  • Tipo 1: Il perfezionista. Tende a credere che esista un solo modo corretto di fare le cose.
  • Tipo 2: L'altruista. In ricerca di affetto e di approvazione.
  • Tipo 3: Il vincente. Deve ottenere a tutti i costi un risultato.
  • Tipo 4: Il romantico. Lavora in modo creativo ed è sensibile.
  • Tipo 5: L'osservatore. Ideatore e osservatore, si sforza di mantenere una distanza emotiva dagli altri.
  • Tipo 6: Il leale. Contrario all'autorità, anticipa il problema per prevenirlo.
  • Tipo 7: L'epicureo. Vivace, è noto per il suo buon umore e per le sue difficoltà a portare a termine ciò che ha iniziato.
  • Tipo 8: Il capo. Tenace sostenitore, ama la competizione.
  • Tipo 9: Il mediatore. Ambivalente e conciliante, è un buon negoziatore.

Catherine Maillard

Commenta
03/01/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?