Home  
  
  
    Prevenire lo stress lavorativo
Cerca

Stress
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Prevenire lo stress da lavoro è possibile?

Lo stress, nemico numero uno degli ultimi decenni, colpisce da numerosi punti di vista, non ultimo il lavoro. In ufficio, come a casa, puoi combattere lo stress da lavoro con poche semplici mosse. Se stanca di sentirti stressata dal tuo lavoro, se non ne puoi più di sentirti giù di morale e in difficoltà ad esprimere le tue potenzialità, segui i 5 consigli di Doctissimo, che ti spiega come vivere al meglio le tue giornate all’insegna delle responsabilità e delle scadenze.

Prevenire lo stress lavorativo
© Getty Images

Lo stress quotidiano

Ogni individuo percepisce lo stress quotidiano in maniera diversa: c’è chi si lascia abbattere dalle difficoltà, chi le affronta con grinta e chi ne rimane indifferente. Non possiamo negare, però, che lo stress sia uno dei mali degli ultimi decenni, periodo in quale viene riconosciuto dalla discipline ufficiali come elemento deteriorante della vita sia in casa che in ufficio. Proprio in questo luogo sembra ci siano più occasioni per perdere la calma e la serenità interiori, complici i colleghi, il capo non sempre comprensivo e le sfide cui si è soggetti ogni giorno. Doctissimo vuole proporti alcune dritte per non cadere vittima dello stress in ufficio.

Rispetta gli orari

Sembra banale, ma darsi delle regole e spingersi ad arrivare sempre in orario fa bene alla mente e al lavoro. Un dipendente molto bravo, che però ha il vizio di arrivare tardi la mattina o di uscire prima il pomeriggio, viene penalizzato anche se è un elemento più che valido. Sono pochi quei capi che sorvolano sulla condotta in favore del rendimento, tanto più che i regolamenti aziendali (che comprendono coperture sanitarie e assicurazioni contro infortuni) sono molto rigidi a riguardo. Quindi, sforzati di arrivare puntuale: un po’ di autodisciplina non può che giovarti e il capo non ti stresserà con rimproveri e richiami.

Non sparlare dei colleghi

E di nessun altro! Il comportamento con i tuoi collaboratori è lo specchio di quello che sei anche fuori. Se ci tieni a non metterti contro la contabilità o l’ufficio del personale, evita commenti cattivi, pettegolezzi o consigli non richiesti, potresti scatenare delle reazioni a catena che arriveranno ai piani alti, compromettendo il tuo equilibrio lavorativo, emotivo ed emozionale. Il segreto del successo è essere apprezzati e stimati da chi ci circonda e non sembrare dei musoni o dei chiacchieroni, comportamenti che danno luogo solo a stress e disagio.

Organizza il tuo lavoro

Anche questo consiglio sembra essere banale ma non si deve mai dare niente per scontato. La maggior parte delle lamentele da parte dei responsabili di settore o degli stessi capi nascono per un basso rendimento dei propri dipendenti, generato a sua volta da una cattiva organizzazione del tempo. Che tu lavori in ufficio o faccia parte di coloro che lavorano da casa, l’organizzazione è l’elemento più importante per ottenere i risultati che ci aspetta da te. Evita troppe pause caffè/sigaretta/chiacchiera e, in casa, ogni tipo di distrazione extra (vedi tv, vicina di casa che passa a chiedere lo zucchero o la spesa al volo “tanto ci vogliono 5 minuti, vado e torno”). Sono queste tutte cose che ti distraggono dal tuo lavoro: la parole d’ordine è concentrazione, ovunque tu sia e qualunque sia la tua mansione, e organizzarti ti aiuterà sul serio a diminuire lo stress da prestazione.

Coltiva le relazioni

Nel modo giusto però. Diversi studi dimostrano che delle simpatie in ufficio ti fanno rendere di più ma non esagerare o non prendere alla lettera queste informazioni. Se sei single valuta ogni circostanza e cerca di non prendere degli abbagli. Se sei impegnata, o addirittura sposata, non incastrarti in situazioni più grandi di te, ti metterebbero a disagio e creerebbero ancora più stress di quanto non lo faccia il capo quando ti carica di lavoro anche nel week end.

Datti una mossa

Ovvero, fai sport! L’attività fisica stimola la produzione di endorfine e un buon tono muscolare ti fa sentire più in forma, attraente e sicura della tua persona. Inoltre, ossigenando i tessuti, cuore e cervello compresi, il rendimento in ufficio aumenterà e reggerai meglio le situazioni di stress. Se non hai la possibilità di iscriverti in palestra, o credi non poterci andare per mancanza di tempo, fatti un piano di lavoro in cui inserire questa attività. Considerala come un gesto utile che fai per te stessa, sia che tu lo svolga dopo l’ufficio, nella pausa pranzo, tra una lavatrice e una passata di aspirapolvere (parliamo per chi lavora da casa). Anche se inizialmente ti sembrerà una perdita di tempo, scoprirai che una volta tornata alla scrivania sarai più carica di prima e lavorerai con dei ritmi che non pensavi di avere.

Ricorda che lo stress è nostro nemico e che farsene affliggere non giova alla tua salute. Anche quando lavori sei a rischio di soffrirne ma non perdere di vista i tuoi obiettivi: vivi con serenità e sfrutta le occasioni della vita, anche quelle negative, incanalandole in qualcosa che ti porta verso un futuro migliore per te e chi ti circonda.

Commenta
22/10/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Psicologia

Test consigliato

Momento di malinconia o depressione?

Test psicologia

Momento di malinconia o depressione?